Quantcast

Piscina, istituto tecnico post diploma e bilancio: torna in aula il consiglio comunale di Legnano

Seconda seduta nel giro di due settimane per il consiglio comunale di Legnano, che lunedì 29 tornerà a riunirsi per una seduta all'insegna di interrogazioni e mozioni

consiglio comunale legnano

Seconda seduta nel giro di due settimane per il consiglio comunale di Legnano, che lunedì 29 e martedì 30 marzo tornerà a riunirsi per una seduta all’insegna di interrogazioni e mozioni, in quella che per la città sta ormai diventando una prassi. Accanto a bilancio di previsione e documento unico di programmazione per il prossimo triennio, adesione di Dairago alla convenzione tra i comuni dell’Asse del Sempione relativa alla Polizia Locale, canone unico patrimoniale, addizionale comunale IRPEF e IMU, il parlamentino sarà infatti chiamato a discutere 13 interrogazioni e 18 mozioni, quasi tutte provenienti dai banchi dell’opposizione.

Diverse le segnalazioni su verde, situazioni di degrado e presenza di topi in città. Nell’aula virtuale torna anche la piscina comunale con un’interrogazione che chiede spiegazioni sul crollo del contro soffitto negli spogliatoi, l’ennesimo crollo in un impianto che richiede un intervento di messa in sicurezza: la lista Toia chiede che venga organizzato un sopralluogo con i consiglieri comunali e i commissari della commissione sport.

Si parlerà di scuola con una mozione dal consigliere Franco Brumana (Movimento dei Cittadini) per l’istituzione a Legnano di un ITS (Istituto Tecnico Post Diploma) e dai banchi della maggioranza, e di stage e apprendistato con una mozione che arriva dal PD e punta ad incassare il sostegno dell’amministrazione per la campagna a favore del contratto di apprendistato e contro l’abuso dello stage extra-curriculare. Poi spazio al senior housing e ai problemi del portale del cittadino e infine si tornerà a discutere anche della procedura per la selezione del dirigente del settore opere pubbliche che a fine anno aveva infiammato gli animi del parlamentino: la Lega ha infatti chiesto conto al sindaco dell’intenzione di procedere ad un nuovo bando per individuare il dirigente e delle ragioni che hanno portato ad un ritardo di alcuni mesi tra la revoca della procedura avviata subito dopo l’insediamento della giunta e un’eventuale nuova procedura.

QUI L’ORDINE DEL GIORNO COMPLETO

di leda.mocchetti@legnanonews.com
Pubblicato il 28 Marzo 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore