Quantcast

Carolina Toia diserta il dibattito sul terzo settore: «A cena con chi ha sofferto la crisi»

Polemiche per l'assenza di Carolina Toia al dibattito sul mondo del Terzo settore. La candidata ha spiegato la sua assenza con un video sui social

Generico 2018

Ha sollevato un polverone l’assenza di Carolina Toia al confronto tra i candidati sindaci alle prossime elezioni amministrative di Legnano organizzato ieri, giovedì 10 settembre, dalla Casa del Volontariato e incentrato sul tema del terzo settore nell’agenda politica del Comune di Legnano.

A spiegare le ragioni della sedia vuota sul palco dove hanno preso posto Lucia Bertolini, Franco Brumana, Franco Colombo, Lorenzo Radice, Alessandro Rogora e Simone Rigamonti è stata la stessa organizzatrice della serata e presidente della Casa del Volontariato, Rosa Romano. «Carolina Toia in un primo tempo aveva dato la sua adesione, salvo poi comunicare recentemente che era sopraggiunto un altro impegno improvviso e non poteva partecipare -ha sottolineato Romano -. Ci ha mandato per iscritto le risposte che lei avrebbe dato se fosse stata qua. Abbiamo fatto pressione affinché ci fosse ma non era disponibile, abbiamo anche chiesto che ci fosse al tavolo un delegato a rappresentarla, ma la scelta è stata quella di mandare le risposte e farle leggere».

La decisione della candidata del centrodestra, però, non è piaciuta né al pubblico, né ai “colleghi” candidati. Più di una voce si è infatti sollevata tra chi stava assistendo il dibattito per chiedere che non venissero lette le risposte inviate da Carolina Toia. E anche gli altri aspiranti sindaci non hanno mancato di far sentire il loro disappunto. Simone Rigamonti del Movimento 5 Stelle ha sottolineato in modo sibillino che «Oggi (ieri, ndr) c’è qualcuno che parla per la candidata Toia, ho il timore che anche in futuro qualcuno possa parlare per lei, magari qualcuno a cui abbiamo tolto la parola». Lorenzo Radice, invece, ha ringraziato «i colleghi di questa avventura che ci stanno mettendo la faccia, l’agenda e lo sforzo. Noi in questi giorni ci stiamo sottoponendo al “Trittico Lombardo” e tutti noi abbiamo gestito le nostre agende: può capitare a tutti di non farcela, ma tutti noi ci stiamo mettendo la faccia. In questi otto incontri tutti noi abbiamo qualche incontro dove siamo più o meno a nostro agio, dove giochiamo in casa o giochiamo in trasferta, ma tutti noi pensiamo che un sindaco debba metterci la faccia e ascoltare tutti, e ho detto tutto».

In serata, raggiunta dalle polemiche che hanno accesso il Centro Pertini, la stessa Carolina Toia, impegnata in una serata  elettorale con ospiti Giancarlo Giorgetti, Attilio Fontana e Massimo Garavaglia, ha provato a smorzare i toni spiegando le ragioni della sua assenza. Anche se attraverso un video affidato ai social e non con una comunicazione ufficiale, e solo a posteriori e non preventivamente come aveva invece fatto Alessandro Rogora quando non ha potuto prendere parte alla serata organizzata dal Comitato per lo sport e ha fatto avere direttamente alla stampa il suo pensiero sullo sport legnanese.

Una serata con artigiani, commercianti, imprenditori, professionisti e partite iva, per ascoltare le loro esigenze e…

Pubblicato da Carolina Toia Sindaco per Legnano su Giovedì 10 settembre 2020

«Mi riferiscono di una polemica in corso legata alla mia assenza ad un dibattito questa sera – ha spiegato la candidata del centrodestra -. In questo momento ho qui un centinaio di persone: sono imprenditori, sono commercianti, sono artigiani, sono partite IVA che come tanti altri hanno sofferto la crisi e in questo momento stanno condividendo con me le loro esigenze e le loro problematiche, e se non sono al dibattito è questo il motivo. Vorrei però precisare che io avevo chiesto di poter anticipare il dibattito in programma per le 20.30 e mi è stato risposto che non era possibile: di conseguenza, ho detto che non avrei potuto prendervi parte, mi sono rammaricata e ho chiesto di poter mandare delle persone tra il pubblico in rappresentanza della candidata. Non capisco da dove nascano tutte queste polemiche, ma colgo l’occasione per far presente che non sono giustificata ma di più: anche le persone che sono questa sera con me a cena hanno altrettanto bisogno di essere ascoltate».

di direttore@legnanonews.com
Pubblicato il 11 Settembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore