Moria di pesci nell’Olona, il Comune di Legnano pronto a chiedere i danni

Il commissario Cirelli ha deciso che quando saranno individuati i presunti responsabili della moria di pesci riscontrata nell’Olona tra venerdì 3 e sabato 4 luglio il Comune si costituirà parte civile

moria di pesci

Il Comune di Legnano si costituirà parte civile, qualora, le autorità competenti, riusciranno ad individuare i presunti responsabili della moria di pesci riscontrata nell’Olona tra venerdì 3 e sabato 4 luglio. Una decisione presa dal commissario straordinario, Cristiana Cirelli, e annunciata oggi, mercoledì 8 luglio, proprio in concomitanza del lavoro di pulizia e rimozione delle carcasse dalle sponde del fiume, iniziato questa mattina alle 7.30.

Galleria fotografica

Strage di pesci nell'Olona 4 di 9

Ad occuparsi dell’intervento di bonifica, richiesto dal Comune di Legnano tramite la partecipata Ala (Aemme Linea Ambiente), sono gli operatori del Consorzio del Fiume Olona che passo a passo setacciano il corso dell’acqua. Quest’operazione, precisano da Palazzo Malinverni, sarà completata in giornata. Successivamente, a cura di un’azienda autorizzata, sarà effettuato il trasporto e lo smaltimento di quanto raccolto. Nei prossimi giorni sono inoltre «previsti ulteriori controlli – si legge nella nota del Comune – per verificare l’eventuale presenza di nuove carcasse e valutare la necessità di ulteriori interventi». Nel contempo Ats Milano sta portando a termine le analisi su alcuni campioni di pesci raccolti lo scorso 4 luglio durante un primo sopralluogo.

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 08 Luglio 2020
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Strage di pesci nell'Olona 4 di 9

Galleria fotografica

Pesci morti nell'Olona 4 di 12

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore