Brumana e Guarnieri calano gli assi in attesa delle Primarie

Guarnieri rilancia l'idea di una "buona destra" per un buon governo - Brumana guarda i giovani e propone percorsi scolastici in ambito lavorativo

Uno suona le trombe, l'altro le campane. Entrambi sono ormai entrati nello spirito più vero di una campagna elettorale e più si avvicina il giorno dello scontro al voto (e scontro sarà, al di là delle apparenze di un amichevole confronto tra due politici che si stimano a vicenda) sia l'avvocato Franco Brumana, che il dottor Antonio Guarnieri calano i loro assi.

Questa sera, lunedì 13 gennaio, al Castello, a dar man forte a Guarnieri e alla sua idea di una "buona destra" per un buon governo sono intervenuti Filippo Rossi e Stefano Parisi. 

Per entrambi si è trattato di un ritorno a Legnano. Rossi era stato protagnista di una analoga serata nel novembre scorso.  Parisi, invece, aveva animato un convegno nel marzo 2016 quando era in campagna elettorale per l'elezione a sindaco di Milano, con l'intero centrodestra legnanese schierato in prima fila (la foto ripropone il pubblico di quella affollata serata, al centro di via Marconi).
 [pubblicita]       Brumana, invece, prosegue la sua campagna lanciando messaggi che integrano  il  programma elettorale della Costituente civica. Ultimamente, ecco la proposta indirizzata all'ambito giovanile e alla sua istruzione professionale: "L'importanza demografica e produttiva della zona del legnanese – propone l'avvocato – meriterebbe un insediamento universitario anche nella forma di sezioni distaccate di facoltà o di centri di ricerca. Il Comune di Legnano dovrà essere attento a cogliere qualsiasi opportunità per conseguire questo risultato, che dipenderà comunque da scelte di altri enti. Potrà però promuovere direttamente la costituzione di una fondazione per dotare la città di un ITS (Istituto tecnico superiore) di specializzazione posteriore al diploma che fomisca una preparazione strettamente connessa alle realtà produttive locali. Alla fondaziane saranno chiamati a partecipare le associazioni imprenditoriali, le singole imprese, i comuni della zona, l'università e la città metropolitana".

L'ITS, da non confondere con l'IFTS (che a Legnano è attivo sia al Dell'Acqua che al Bernocchi) interesserà, secondo Brumana, non solo i giovani avviandoli al lavoro, "ma costituirà un rilevante
servizio alle imprese che sono sempre alla ricerca di personale specializzato
".

di direttore@legnanonews.com
Pubblicato il 13 Gennaio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore