Quantcast

San Giorgio, sconti sulla TARI per il 39% delle attività economiche del paese

La somma a disposizione di Piazza IV Novembre per le agevolazioni sulla tassa sui rifiuti ammontava in tutto a 40.523 euro e ne hanno beneficiato 101 attività

tari

Tagli sulla TARI per il 39% delle utenze non domestiche di San Giorgio su Legnano nel 2021. La somma a disposizione di Piazza IV Novembre per le agevolazioni sulla tassa sui rifiuti ammontava in tutto a 40.523 euro, circa il 30% del volume complessivo del tributo che è di circa 120mila euro, e ne hanno beneficiato in tutto 101 attività.

Arrivare ad individuarle e ad ottenere i dati necessari, però, non è stato una passeggiata per gli uffici comunali, che dopo una prima richiesta scritta ha dovuto ricorrere ad un giro di telefonate per individuare la platea dei beneficiari. «Devo ammettere che non è stato assolutamente semplice per gli uffici comunali ottenere le richieste e i dati necessari – spiega il sindaco Walter Cecchin -. Una prima richiesta fatta attraverso l’invio di una PEC a tutte le attività ha ricevuto risposta da 56 attività su 256 attualmente registrate: la percentuale di risposte del 21 % ci ha fatto riflettere e ci ha portato a richiedere un ulteriore passaggio attraverso una chiamata diretta dell’utente da parte del personale comunale. Dopo questo secondo passaggio le attività interessate alla riduzione sono state complessivamente 101, quindi il 39% delle utenze sangiorgesi».

Tra le attività che beneficeranno dello “sconto” sull’imposta 33 hanno subito una riduzione del fatturato dallo 0,01 al 15%, per 38 i ricavi sono scesi dal 15% al 30%, 16 hanno visto diminuire il fatturato dal 30% al 45%, cinque hanno avuto ricavi più bassi dal 45 al 60% e nove hanno fatto i conti con un calo di fatturato dal 60% al 90%. Le altre 155 utenze non domestiche presenti sul territorio comunale, invece, non hanno chiesto la riduzione. «La riduzione media per ogni utente è stata di circa 401 euro – conclude il primo cittadino -. Certamente questa riduzione non ha risolto i problemi economici generati da questa pandemia, ma siamo soddisfatti per essere riusciti a ridistribuire alle attività sangiorgesi tutto quanto era pervenuto dallo Stato».

di leda.mocchetti@legnanonews.com
Pubblicato il 07 Dicembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore