Quantcast

Annullata la Fiera di San Fermo, la Prefettura: «Accesso a sagre e fiere solo con green pass»

La Prefettura ha confermato al comune di Nerviano l'obbligo del green pass per l'accesso a fiere e sagre anche locali e all'aperto, con accessi contingentati e controllati

Fiera San Fermo Nerviano

Tradizione vuole che a Nerviano agosto faccia rima con fiera: la Fiera di San Fermo, l’appuntamento con le bancarelle che per il paese è un vero e proprio “must”. Ieri, lunedì 9 agosto, gli espositori non sono però tornati a colorare la cittadina come d’abitudine: da qualche giorno, infatti, per chi ha più di 12 anni per sedersi al tavolo al chiuso in bar e ristoranti, andare al cinema, partecipare ad eventi e competizioni sportive, andare in palestra o in piscina, nei parchi divertimenti e nelle sale gioco serve il green pass, e la certificazione verde serve anche per fiere e sagre. Controllare tutti gli accessi alla fiera sarebbe stato impossibile per l’amministrazione, che insieme alla Polizia Locale aveva già studiato un percorso alternativo a quello “storico” proprio per evitare assembramenti, e così da Piazza Manzoni hanno deciso di annullare tutto.

La conferma che i controlli sarebbero stati necessari è arrivata proprio in questi giorni dalla Prefettura, alla quale il sindaco Massimo Cozzi si era rivolto per chiedere chiarimenti. L’ultimo decreto legge “varato” dal Governo Draghi per definire le misure per il contenimento della pandemia, infatti, prevede che «a partire dal 6 agosto l’accesso a sagre e fiere è consentito in zona bianca esclusivamente ai soggetti muniti di una delle certificazioni verdi Covid-19». E per la Prefettura il testo della norma parla chiaro: il green pass serve per sagre e fiere «anche locali e svolte su aree pubbliche, all’aperto o al chiuso». Con il risultato che gli accessi devono essere «contingentati e controllati mediante soggetti appositamente incaricati delle verifiche».

Nerviano non è peraltro l’unico comune ad aver interpellato la Prefettura per capire come comportarsi: anche il comune di Cerro Maggiore nelle scorse settimane ha interpellato corso Monforte in vista della Sagra e della Fiera di San Bartolomeo, in programma per domenica 29 e lunedì 30 agosto. Se la Fiera di San Francesco si è svolta prima dell’entrata in vigore della normativa relativa al green pass, l’appuntamento di fine agosto dovrà fare i conti anche con la certificazione verde. Oltre che con la mascherina anche all’aperto: il sindaco Nuccia Berra ha infatti già firmato un’ordinanza che rende obbligatorio l’uso della mascherina nel perimetro della manifestazione, dal momento che, nonostante gli accorgimenti adottati nell’organizzazione delle postazioni per i banchi degli ambulanti,  difficilmente sarà possibile rispettare il distanziamento sociale.

di leda.mocchetti@legnanonews.com
Pubblicato il 10 Agosto 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore