Quantcast

Parabiago, via libera in consiglio alla mozione contro il taglio dei servizi al poliambulatorio

La mozione del PD impegna il sindaco ad attivarsi per riportare nella struttura di via II Febbraio i servizi tagliati ed è stata approvata all'unanimità

poliambulatorio parabiago

Via libera in consiglio comunale a Parabiago alla mozione “targata” Partito Democratico per il ripristino dei servizi “tagliati” al poliambulatorio di via II Febbrario. La richiesta dei Dem, che impegnava il sindaco ad attivarsi per riportare nella città della calzatura le vaccinazioni obbligatorie, la scelte e revoca del medico di base e del pediatra e l’accettazione delle richieste di assistenza domiciliare, per aumentare ambulatori e prestazioni sanitarie oggi erogate dalla struttura e per garantire la continuità dei servizi erogati anche durante il periodo estivo, è stata approvata all’unanimità dal parlamentino cittadino.

«La pandemia di covid-19 ci ha insegnato almeno due cose – sottolineano i tre consiglieri del PD, Ornella Venturini, Alessandra Ghiani e Giorgio Nebuloni -: la prima è che i servizi sanitari territoriali sono essenziali per la salute pubblica e che, in alcune regioni come la Lombardia, sono stati sacrificati in una visione di una sanità ospedalecentrica. La seconda è che nella lotta a questa epidemia dobbiamo unire tutte le forze, senza distinzioni di colore e appartenenza politica».

L’auspicio del gruppo di minoranza ora è che il sindaco «con determinazione e fermezza avvii un confronto con i vertici di ASST Milano Ovest e di ATS Milano e possa riportare nel nostro poliambulatorio i servizi che erano già presenti e che oltre a migliorarne l’efficacia e l’accessibilità per i cittadini parabiaghesi rappresenterebbero un primo e significativo passo verso quel rafforzamento dei servizi territoriali di cui tanto si va parlando in questi terribili giorni segnati dalla pandemia. Il gruppo  consiliare PD – concludono Venturini, Ghiani e Nebuloni – si rende fin d’ora disponibile ad ogni possibile collaborazione con l’amministrazione comunale per far sì che questa unità d’intenti si trasformi in fatti concreti e che non si ripetano più fatti incresciosi come la “chiusura per ferie” per tutto il mese di agosto del poliambulatorio».

di leda.mocchetti@legnanonews.com
Pubblicato il 26 Novembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore