Quantcast

Parabiago, PD: «Ripristinare i servizi al polimabulatorio»

Il Partito Democratico punta il dito contro il taglio dei servizi al poliambulatorio di via II Febbraio e Parabiago e la chiusura per ferie per tutto agosto

partito democratico

Ripristinare i servizi del poliambulatorio di via II Febbrario a Parabiago. La richiesta arriva dal Partito Democratico della città della calzatura e finirà sul tavolo del consiglio comunale durante la prossima seduta grazie ad una mozione ad hoc dei Dem che punta sulla «necessità di garantite un migliore accesso ai servizi sanitari alla popolazione, ridurre l’affollamento nelle strutture ospedaliere, i tempi di attesa e la mobilità dei cittadini più fragili sul territorio».

Nel poliambulatorio di via II febbraio «sono stati via via tagliati servizi utili ai cittadini parabiaghesi – spiegano i consiglieri PD Ornella Venturini, Giorgio Nebuloni e Alessandra Ghiani -, tra i quali le vaccinazioni obbligatorie, il servizio di scelta e revoca del medico di medicina generale e del pediatra, la scelta degli erogatori del servizio di assistenza domiciliare, le visite specialistiche di urologia, dermatologia, neurologia, diabetologia e cardiologia». La struttura, inoltre, «è rimasta chiuso per ferie per l’intero mese di agosto costringendo così i cittadini di Parabiago a spostarsi a Legnano o in altri comuni del circondario per visite, esami e prelievi», con spostamenti che «hanno comportato indubbi disagi per i nostri concittadini, soprattutto per le categorie più fragili, oltre a tempi di attesa più lunghi».

E dal momento che «i servizi sanitari territoriali rappresentano una risorsa fondamentale per una migliore tutela della salute soprattutto, ma non solo, in presenza della pandemia», il Partito Democratico chiede di rivolgersi ai direttori generali dell’ASST Ovest Milanese e ATS Milano per chiedere il ripristino dei «servizi tagliati, in modo particolare le vaccinazioni obbligatorie, la scelta e revoca del medico di medicina generale e del pediatra e l’accettazione delle richieste di assistenza domiciliare», l’aumento di «ambulatori e prestazioni sanitarie oggi erogate dal poliambulatorio di via II febbraio tra cui le visite geriatriche, le visite cardiologiche e il servizio ECG, la distribuzione di ausili per invalidi, le forniture protesiche e integrative per diabetici, stomizzati, l’ossigenoterapia e le relative forniture», e la garanzia della «continuità dei servizi erogati dal poliambulatorio anche durante il periodo estivo prevedendo una turnazione del personale».

di leda.mocchetti@legnanonews.com
Pubblicato il 21 Ottobre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore