Quantcast

San Giorgio, tutto pronto per il ritorno a scuola

Tutti gli studenti di San Giorgio su Legnano potranno tornare regolarmente in classe. Riorganizzati mensa e servizi di pre e post scuola

scuola elementare san giorgio su legnano

Tutto pronto a San Giorgio su Legnano per il ritorno a scuola del prossimo 14 settembre. La prima campanella del nuovo anno scolastico segnerà un altro passo avanti verso la “nuova normalità” imposta dalla situazione sanitaria dopo mesi di didattica a distanza, e il paese sta riorganizzando la giornata dei suoi studenti e mettendo mano agli istituti scolastici per adeguarli alle norme di sicurezza.

Le dimensioni delle aule dei due plessi scolastici sangiorgesi, ovvero la scuola primaria Rodari e la scuola secondaria di primo grado Ungaretti, consentiranno a tutti gli iscritti di tornare regolarmente in aula nel rispetto delle distanze richieste. L’ingresso agli edifici avverrà, come d’abitudine, rispettivamente da via Vittorio Veneto e da piazza IV Novembre: studenti e accompagnatori dovranno portare la mascherina.

Riprenderà regolarmente il servizio mensa: per assicurare il distanziamento il pasto avverrà in due turni per la scuola primaria, mentre per la scuola secondaria di primo grado sarà sufficiente un unica tornata. Per permettere a tutti di pranzare in tempi ragionevoli, verrà utilizzato un vassoio multiportata, il cui costo è pari a 0,27 euro a pasto. La spesa sarà sostenuta dall’amministrazione comunale fino a fine anno, poi la situazione verrà valutata di concerto con le famiglie. Assicurati come negli anni scorsi anche i servizi di pre e post scuola, «affinché – come sottolinea il sindaco, Walter Cecchin – le famiglie possano riprendere l’attività lavorativa con serenità».

Al comune di San Giorgio su Legnano sono stati assegnati dal Ministero dell’Istruzione 15mila euro di contributi per l’edilizia scolastica, che potranno essere utilizzati sia per adattare e adeguare le aule didattiche e gli ambienti scolastici in generale, sia per nuovi arredi scolastici che permettano di mantenere il distanziamento sociale tra gli studenti. L’amministrazione, inoltre, ha stanziato altri 40mila euro per l’implementazione dei bagni al piano terra della scuola Rodari, nell’ottica di ridurre il rischio di assembramenti soprattutto durante l’intervallo.

di leda.mocchetti@legnanonews.com
Pubblicato il 05 Agosto 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore