Quantcast

Busto Garolfo, l’arcivescovo Delpini fa visita all’oratorio: «Lasciatevi amare da Dio»

L'arcivescovo Mario Delpini ha fatto tappa all'oratorio Sacro Cuore di Busto Garolfo e ha trascorso qualche ora con ragazzi e collaboratori

L'arcivescovo Delpini in visita all'oratorio di Busto Garolfo

Ospite d’eccezione martedì 21 luglio per l’Oratorio Sacro Cuore di Busto Garolfo: volontari, animatori, ragazzi e bambini, guidati dal vicario parrocchiale don Emanuele Tempesta, che si occupa della pastorale giovanile per l’unità pastorale di Busto Garolfo e Olcella, hanno ricevuto la visita dell’arcivescovo di Milano Mario Delpini.

Galleria fotografica

L'arcivescovo Delpini in visita all'oratorio di Busto Garolfo 4 di 14

Accolto dalle note musicali del Corpo Musicale Santa Cecilia di Busto Garolfo, Delpini, che nella giornata di ieri ha fatto visita anche a ragazzi e bambini dei centri estivi negli oratori di Busto Arsizio, ha trascorso qualche ora insieme a chi frequenta l’oratorio e ai collaboratori che in queste settimane hanno permesso all’oratorio feriale del paese di ripartire nonostante tutte le difficoltà conseguenti all’emergenza sanitaria legata alla pandemia da Covid-19. A fare gli onori di casa anche il sindaco Susanna Biondi, il vicesindaco Andrea Milan e gli assessori Stefano Carnevali e Patrizia Campetti.

«Come si fa per essere felici? Non contenti una volta soltanto, ma felici – è stata la riflessione dell’arcivescovo Delpini durante l’omelia della messa celebrata all’oratorio di Busto Garolfo -. Il cattivo consigliere che ci suggerisce che per essere felici bisogna essere migliori, arrivare primi, essere i più belli e i più ricchi. Qualcuno magari ci crede e vive tutta la vita per arrivare primo, e ogni volta che arriva in un posto si accorge che ha qualcun altro davanti e alla fine della vita è stanco, spossato ed infelice. A qualcun altro poi il cattivo consigliere suggerisce che per essere felici bisogna fare quello che si vuole, non impegnarsi in niente e non legarsi a nessuno, e qualcuno ci crede e vive così: a furia di pensare che per essere felici bisogna essere liberi e slegati da tutti, alla fine ci si ritrova soli. La felicità, invece, deriva dal lasciarsi amare – ha concluso Delpini -, dall’avere un rapporto con Dio che permette di ricevere il suo amore: quando uno è certo di essere amato da Dio, la sua felicità non la può vincere nessuno».

di leda.mocchetti@legnanonews.com
Pubblicato il 22 Luglio 2020
Leggi i commenti

Galleria fotografica

L'arcivescovo Delpini in visita all'oratorio di Busto Garolfo 4 di 14

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore