Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Centro antiviolenza e Casa rifugio, approvati i progetti esecutivi

La giunta del Comune di Legnano ha approvato i progetti esecutivi per realizzare un centro antiviolenza e una casa rifugio in un immobile sequestrato nel 2012 alla criminalità organizzata ed assegnato al Comune. 

L’importo complessivo dei lavori è di 314mila euro, Iva inclusa, in gran parte coperto da contributi regionali ottenuti con la partecipazione a un bando di Ats: l’ente locale impegna risorse per circa 35mila euro. Il progetto era stato presentato dall'allora giunta Centinaio e proprio di recente il Partito Democratico aveva sollecitato la nuova amministrazione che aveva rassicurato sulla prosecuzione dell'intervento.  

L’adeguamento dell’edificio richiede opere edili, il rifacimento degli impianti e dei serramenti, l’abbattimento di barriere architettoniche. I lavori incominceranno nelle prossime settimane.

(Valeria Arini)