Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

CON IL NASO ALL'INSU' PER FESTEGGIARE IL CAI

(m.t.) - Tutti con il naso all'insù, ieri sera, in piazza S.Magno, per festeggiare i 100 anni di alpinismo legnanese e i 150 anni di fondazione del Club Alpino Italiano. Infatti, le ricorrenze hanno convinto i dirigenti del nostro CAI a portare sul campanile della Basilica uno spettacolo straordinario di Danza Verticale che ha tenuto con il fiato sospeso tantissimi legnanesi convenuti in centro per l'originalità dell'evento.

Tra il pubblico, anche un sorpreso mons. Angelo Cairati, da pochi giorni prevosto della città che non ha nascosto qualche... preoccupazione: "Ieri sera - ha affermato il sacerdote alla sua prima uscita pubblica non religiosa - ho ammirato migliaia di persone correre attorno alla basilica. Stasera, ecco la discesa dal campanile. Ma... cosa devo mai aspettarmi domani?".

Ride mons. Cairati e si mette a sedere tra il pubblico, anche lui naso all'insù ad ammirare prima gli istruttori del CAI, quindi gli artisti della Compagnia Il Posto Vertical Dance.

Ad introdurre la riuscita serata Maurizio Pinciroli, un "monumento" del CAI legnanese, qundi la presidente Silvia Bonari e Vincenzo Torti, vice presidente generale del Club. Poi le discese, la danza accompagnata dalla suggestiva musica di un sassofono. Il pubblico gradisce e applaude spontaneamente. Una bella mezz'ora di spettacolo. Complimenti.

Immagini a cura di Luigi Frigo - Video a cura di Giancarlo De Angeli