Quantcast

Scuole dell’Oltrestazione, riqualificazione energetica delle Montalcini e la copertura delle Collodi

La giunta comunale, su proposta dell’assessore alle Opere pubbliche Marco Bianchi, ha approvato due progetti di fattibilità tecnico – economica per la riqualificazione di strutture scolastiche nel quartiere Oltrestazione

scuola studenti

Il plesso della scuola secondaria di via Parma a Legnano sarà il primo edificio scolastico dotato di cappotto termico. La giunta comunale, su proposta dell’assessore alle Opere pubbliche Marco Bianchi, ha approvato due progetti di fattibilità tecnico – economica per la riqualificazione di strutture scolastiche nel quartiere Oltrestazione. Il primo riguarda la riqualificazione energetica dell’edificio scolastico “Rita Levi Montalcini” in via Parma, il secondo il rifacimento delle coperture della scuola dell’infanzia Collodi in via Pisa. Entrambi gli interventi rientrano nel novero dei progetti per la rigenerazione urbana finanziati con risorse del PNRR. Per la scuola secondaria di primo grado “Montalcini” il progetto riguarda l’esecuzione del cappotto termico e la sostituzione delle vetrate degli ingressi. L’importo complessivo dei lavori è di 494mila 886 euro, 475mila dei quali finanziati con risorse del PNRR e, per la parte restante, con risorse del bilancio comunale.

La riqualificazione si otterrà realizzando un sistema “a cappotto” procedendo, nell’ordine, con la rimozione di tutti gli elementi presenti sulla facciata esterna, quindi con la sistemazione delle parti ammalorate delle murature e a seguire con la posa di un idoneo sistema “cappotto”, che sarà in lana di roccia o polistirene in base alle risultanze della diagnosi energetica che è attualmente in corso di redazione. Le Montalcini sono la prima scuola dove sarà realizzato il cappotto termico; l’altro edificio, di pertinenza scolastica, per cui è stato nelle settimane scorse approvato il progetto per il cappotto termico è il refettorio delle “Dante Alighieri” in via Robino. Per quanto riguarda, invece, la sostituzione serramenti, il progetto prevede di intervenire sulle zone di ingresso per sostituire gli elementi di vetrata vetusti con nuovi serramenti in alluminio. Per la scuola dell’infanzia Collodi il quadro economico dell’intervento totalizza 202mila 353 euro, di cui 195mila da risorse PNRR e per la parte restante con risorse del bilancio comunale. Il progetto prevede la coibentazione e il ripristino delle finiture della copertura della scuola limitatamente alla parte in legno lamellare rovinata dalle intemperie, nonché la revisione e la collocazione della linea vita sulla copertura della palestra.

«Proseguiamo a ritmo serrato con l’approvazione dei progetti delle opere di rigenerazione urbana finanziate con risorse del PNRR – sottolinea l’assessore alle Opere pubbliche Marco Bianchi -. Con il cappotto termico alle Montalcini andiamo a intervenire su un aspetto, l’abbattimento dei consumi energetici, che è fondamentale in termini di salvaguardia ambientale e di contenimento delle spese, mentre per le Collodi agiremo sulla copertura che, dopo oltre quindici anni di esercizio, è bisognosa di cure. La nostra amministrazione comunale sta puntando con forza a valorizzare il patrimonio immobiliare comunale rendendolo più sostenibile, ma tiene, anche e soprattutto, a migliorare l’ambiente in cui tanti ragazzi, bambini, insegnanti e personale non docente passano buona parte delle loro giornate. Sempre in ambito scolastico voglio ricordare che poche settimane fa, prima dell’inizio delle lezioni, abbiamo completato i lavori di sostituzione dei serramenti alle primarie Rodari e quelli di relamping alle Manzoni e altri interventi seguiranno, come da piano triennale delle Opere pubbliche».

Gea Somazzi
gea.somazzi@legnanonews.com
Noi di LegnanoNews abbiamo a cuore l'informazione del nostro territorio e cerchiamo di essere sempre in prima linea per informarvi in modo puntuale.
Pubblicato il 28 Settembre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore