Finanziato dal Ministero il progetto “Scuola Sicura” di Rho

Interventi di prevenzione e contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti in collaborazione con 3 istituti scolastici rhodensi

Polizia Locale progetto scuola sicura

In arrivo 23.000 euro per il Progetto Scuola Sicura presentato dal Comando della Polizia Locale di Rho al Ministero dell’Interno: il finanziamento, confermato il 24 giugno, sarà utilizzato per interventi di prevenzione e contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti in collaborazione con 3 istituti scolastici di Rho. Nello specifico saranno svolte attività di controllo esterno agli Istituti e attività didattico – comunicative a cura della Polizia Locale.

Oltre al personale del Comando specializzato in tema di legalità, per un maggior coinvolgimento emotivo degli studenti è prevista la presenza di studenti di età maggiore, interlocutori riferibili ai SERT (Servizi per le Tossicodipendenze), alle Case di Pena minorili, come alle Autorità giudicanti, cioè persone con esperienza e capacità per «far vedere oltre la facciata», fare riflettere sulla banalità del «lo fanno tutti», fare considerare le conseguenze dure sotto ogni aspetto, che vanno oltre il pur giusto mantra: «la droga fa male».

Per concretizzare l’attività di controllo rientrano nel progetto anche le spese per il sistema di analisi droga completo di accessori – materiali di consumo e i pre test orali per la rilevazione stupefacenti

«Un nuovo finanziamento per la sicurezza dei nostri ragazzi – afferma con soddisfazione il Sindaco Pietro Romano -.  Questo progetto si aggiunge agli altri finanziamenti ministeriali e regionali ottenuti ne 2019/2020 per l’acquisto di attrezzature e l’implementazione della videosorveglianza cittadina: quest’ultima una delle poche in Italia ad avere un cablaggio diretto e completamente “gestibile” con la Compagnia dei Carabinieri di Rho. Ringrazio il nostro Comandante Antonino Frisone e il Comando per la professionalità dimostrata».

di
Pubblicato il 25 Giugno 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore