Parabiago, al liceo Cavalleri una pietra d’inciampo per ricordare il preside Bagnato

Da oggi (mercoledì 25) all'ingresso della scuola c'è una pietra di inciampo a lui dedicata: una piccola targa color oro posata proprio alla base delle scale del Cavalleri

Il liceo Cavalleri non dimentica. All'istituto di Parabiago tutti vogliono onorare il ricordo del preside Luciano Bagnato, scomparso prima del tempo esattamente un anno fa. E per farlo da oggi (mercoledì 25) all'ingresso della scuola c'è una pietra di inciampo a lui dedicata: una piccola targa color oro posata proprio alla base delle scale del Cavalleri, su cui si riflettono i volti dei "suoi" alunni che varcano la soglia dell'istituto e, per il preside Bagnato (che per 12 anni è stato alla guida dell'istituto), un modo simbolico di accogliere ancora i ragazzi e dare loro il benvenuto a scuola.

Galleria fotografica

Pietra d'inciampo per ricordare il preside Luciano Bagnato - liceo Cavalleri Parabiago 4 di 5

«Non esiste separazione definitiva finchè esiste il ricordo» si legge sulla pietra. Una frase che è diventata ancora più vera oggi durante la cerimonia di posa: presenti i familiari, i colleghi, gli studenti e -per un breve saluto – anche l'ex ministro all'istruzione Marco Bussetti.

[pubblicita] «Anche se non ho conosciuto direttamente il preside Bagnato – ha esordito la nuova dirigente scolastica del Cavalleri, Chiara Lanzani lo sento dal senso di famiglia che si vive in questa scuola». La preside Lanzani ha preso il testimone dalla professoressa Alida Gottardi, che ha "traghettato" la scuola nell'ultimo anno, dopo la scomparsa di Bagnato. «Un anno fa, a ottobre, avevamo posato proprio qui davanti la quercia in ricordo di Luciano – ha ricordato l'ex preside –. Allora mi sono presa l'impegno di non prendere le distanze dal suo percorso. Per il poco tempo che sono stata ui ho amato profondamento questa scuola, i suoi ragazzi e i colleghi».

«Che questa targa vi ricordi tutti i giorni – ha concluso il parroco don Felice Noè, che ha benedetto la pietra -, chi ha dato tutta la sua vita e il cuore alla vostra educazione».

Preside del Cavalleri per 12 anni (dal 2006 al 2018), fu sotto la guida di Luciano Bagnato che il liceo eseguì il tanto atteso trasferimento dai locali di Canegrate alla nuova sede di Parabiago. Ma la carriera del dirigente scolastico toccò anche Legnano: dal 2001 al 2006 Bagnato tenne le redini del Bernocchi e nell'anno scolastico 2017-2018 anche del Dell'Acqua di Legnano.

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 25 Settembre 2019
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Pietra d'inciampo per ricordare il preside Luciano Bagnato - liceo Cavalleri Parabiago 4 di 5

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore