Quantcast

Covid in Lombardia: sempre più vicini alla saturazione negli ospedali

In due giorni all'ospedale di Legnano, quasi 30 ricoveri tra area covid e terapie intensive. I nuovi casi positivi in città sono 24

ospedale legnano

A fronte di 55.611 tamponi effettuati, sono 4.590 i nuovi positivi (8,2%) in Lombardia. I guariti/dimessi sono 2.884. Ancora sostenuta la pressione sugli ospedali regionali, con 30 nuovi ricoveri nelle terapie intensive e 137 nei reparti covid. I decessi sono 60.

I nuovi casi per provincia. Milano: 1.026 di cui 431 a Milano città; Bergamo: 249; Brescia: 1.325; Como: 295;
Cremona: 165; Lecco: 139; Lodi: 63; Mantova: 217; Monza e Brianza: 356; Pavia: 279; Sondrio: 83; Varese: 296.

Commenta il gruppo Facebook “Legnano e l’emergenza covid” che offre supporto al Comune di Legnano in tema di statistiche sulla diffusione del virus: “Torna a crescere il numero dei nuovi contagi a Legnano, oggi +24 (in due giorni, all’ospedale di Legnano, quasi 30 ricoveri tra area covid e terapie intensive, ndr). Purtroppo l’illusione che la tendenza si fosse fermata è durata poco. D’altronde, non era possibile che la nostra città fosse preservata dall’ondata che cresce un po’ dappertutto, e in Lombardia più che altrove. Salgono i contagi ma soprattutto sale in modo preoccupante la saturazione ospedaliera, ormai vicina alla soglia di sostenibilità, fissata al 40% dei massimi storici di saturazione. Il grafico evidenzia la situazione da inizio pandemia a oggi. Purtroppo una delle caratteristiche di questa fase è che non si partiva da “quota zero” in fatto di occupazione di posti letto per pazienti Covid, ma da un livello già troppo alto, per cui sono bastati pochi giorni per avvicinarsi alla soglia oltre la quale il sistema ospedaliero entra in crisi”.

di direttore@legnanonews.com
Pubblicato il 03 Marzo 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore