Quantcast

Campagna vaccinale anti Covid: il Comune di Legnano si mette a disposizione dell’ATS

Durante la Commissione Sanità è stato trattato il tema della Campagna Vaccinale la cui gestione dipenderà anche dalla tipologia del vaccino

Vaccinazioni anti-Covid all'Ospedale di Legnano

«Diventare, come Comune di Legnano, partner di Ats per gestire la campagna vaccinale anti Covid-19 soprattutto sul fronte informativo». La proposta è stata discussa ieri, giovedì 28 gennaio, nella commissione Sanità presieduta dal consigliere Franco Colombo, anche se tutto dipenderà dalla tipologia del vaccino che verrà utilizzato, perchè, «se si continuasse ad utilizzare il vaccino Pfizer – precisa Colombo – i medici di Medicina Generale sarebbero tagliati fuori. Questa tipologia di vaccino può essere somministrata soltanto in una struttura sanitaria, in quanto richiede una preparazione altrimenti impossibile in un altro genere di ambulatorio».

A livello regionale non c’è ancora un piano vaccinale chiaro per la così detta “Fase 2”, quando il vaccino arriverà sul territorio. L’unica cosa definita è la prenotazione gestita da Asst Ovest Milanese. Tutto il resto è in divenire: «Non abbiamo certezze in merito – commenta la dott. Pavan -. Il Comune intende proporre spazi dove effettuare le vaccinazioni e allo stesso tempo vogliamo informare la cittadinanza in maniera tempestiva così da poter indirizzare i cittadini»

Il vice sindaco Pavan ha ricordato che, secondo Regione, la “Fase 1”, attualmente ancora in corso, si dovrebbe completare entro il 5 marzo. Poi potrà partire la “Fase 1 bis” che interessa categorie come le residenzialità psichiatriche, l’assistenza domiciliare, i farmacisti, le confprofessioni (dentisti, odontoiatri), i medici liberi professionisti e gli informatori scientifici del farmaco. Quindi, sempre se verranno rispettare le consegne, la “Fase 1 bis” dovrebbe chiudersi intorno al 25-26 marzo e da quel momento potrebbe partire la “Fase 2” che riguarda gli ultra ottantenni, in Lombardia circa 700 mila, le persone che vanno dai 60 ai 79 anni,  2 milioni, i cronici e fragili indipendentemente dall’età».

Il tema è particolarmente sentito e sono numerosi i legnanesi che chiedono informazioni sul vaccino anti-Covid. Proprio per questo il consigliere Luca Benetti ha proposto di inserire questo tema come ordine del giorno in una prossima riunione così da poter «sviluppare un piano vaccinale locale da attuare sul territorio, nel caso in cui i vaccini potranno essere somministrati anche dai medici di Medicina Generale».

Campagna vaccinale anti Covid: il Comune di Legnano si mette a disposizione dell’ATS

di gea.somazzi@legnanonews.com
Pubblicato il 28 Gennaio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore