Quantcast

«Sulla sicurezza non abbiamo bisogno di “contentini”»

Tiziana Colombo (Per Legnano) ha abbandonato i lavori della commissione sicurezza, tornando a chiedere un pattugliamento h24...

Sulle proposte per la sicurezza in città, recepite dalla maggioranza in commissione sicurezza lo scorso primo dicembre (Qui l'articolo: Dal taxi rosa agli infopoint, più sicurezza in città), interviene la consigliera comunale Tiziana Colombo. L'esponente di "Per Legnano" ha abbandonato i lavori della commissione perchè, a suo parere, quello sul pattugliamento notturno in città è un "contentino" che non risponde con concretezza alla richiesta che porta avanti da oltre due anni. Nel Dup è stato inserito l'impegno ad introdurre i pattugliamenti nei fine settimana e nei festivi fino all'1 e 30 di notte, compatibilmente a risorse e personale, con l'ipotesi di estendere la copertura notturna con servizi congiunti con le polizie locali del territorio. Quello che invece chiede da tempo la consigliera è un pattugliamento notturno h 24. Nella lettera che pubblichiamo di seguito le motivazioni che l'hanno spinta a lasciare la commissione


Gentile direttore

vorrei chiarire il motivo per cui ho deciso di abbandonare i lavori della Commissione sulla sicurezza tenutasi giovedî 1 Dicembre.

PDopo quattro anni e mezzo di molte chiacchiere e pochissimi fatti, ritengo di avere il diritto, soprattutto per rispetto ai cittadini, di non partecipare più ai lavori sulla sicurezza visto che la proposta che porto ostinatamente avanti da oltre due anni sull'istituzione della pattuglia notturna della Polizia Locale, non é stata accolta neppure questa volta. Con tutto il rispetto delle altre proposte avanzate dalle minoranze, ritenevo e ritengo  fondamentale che per dare un segnale concreto di cambiamento sul fronte della sicurezza, si dovesse partire dalla presenza h 24 della Polizia Locale in città. I " contentini" che l'Amministrazione si appresterebbe a concedere alle minoranze, non vanno, secondo il mio punto di vista, ad incidere in maniera  sufficente sul livello di sicurezza in città».

Aver perso oltre un'ora per cancellare dal documento l'episodio della ragazza aggredita selvaggiamente da un finto profugo ospitato nella nostra città la dice lunga sulla concezione di trasparenza e verità che ha questa Amministrazione, infatti la richiesta di Consiglio Comunale sulla sicurezza partita dal gruppo consigliare Per Legnano e poi condivisa da tutte le altre forze di minoranza, nasceva esattamente all'indomani di quel triste episodio. Posso capire le esigenze di una campagna elettorale ormai imminente ma la verità e la trasparenza verso i cittadini non può mai venire meno, soprattutto su certe questioni.

A proposito di campagna elettorale nella quale il signor Sindaco si é già calato, andando per bar e relagando libri per premiare un comportamento etico rispetto alla eliminazione delle slot machines , vorrei a tal proposito sommessamente ricordare ai legnanesi che il signor Sindaco e la sua maggioranza hanno bocciato una mia mozione che chiedeva l'immediato abbassamento delle tasse a tutti i locali che si fossero privati delle infernali macchinette. Solo dopo aver suscitato un'onda di critiche sui media per questo loro vergognoso atteggiamento, ripresentando poi una mozione molto simile ho avuto il consenso unanime o quasi, dell'intero Consiglio Comunale.

Onestà intellettuale vorrebbe che il signor Sindaco quando va a consegnare libri nei bar ricordi anche che, se dal prossimo anno i gestori dei locali senza slot machine pagheranno meno tasse, é grazie ad una mia proposta. Questo é uno dei tanti esempi sulla ipocrisia dominante a Palazzo Malinverni.                       

Consigliere Comunale Tiziana Colombo

di valeria.arini@legnanonews.com
Pubblicato il 05 Dicembre 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore