Quantcast

Legnano chiede 2.5 milioni di euro per la piscina attraverso un nuovo bando ministeriale PNRR

Bilancio di previsione: bocciatura inesorabile per tutti gli emendamenti presentati dalla Lista Toia e il sindaco Radice concede il bis. Dopo l'annuncio dei 15milioni per la sicurezza idrica, ha comunicato la richiesta di una cifra importante per sistemare la piscina

Piscina di legnano

Ancora piscina comunale e ancora centro civico San Paolo, ma anche centro Pertini, azienda So.Le e alienazione di beni comunali. Nella prima serata dedicata alla discussione del bilancio di previsione del comune di Legnano, la lunga serie di emendamenti ha toccato soprattutto questi argomenti. Un impegno sostenuto in maniera quasi totale da Francesco Toia (Lista Toia), con la solita carica critica e quel pizzico (… eufemismo) provocatorio con il quale caratterizza i suoi interventi. La contrarietà riscontrata sia negli interventi dai banchi della maggioranza, sia nelle varie votazioni ha sì indotto il consigliere di opposizione a sentirsi “preso in giro”, ma mai demotivato nei suoi interventi. Insomma, battuto sì, sconfitto mai. Così sembra essersi mostrato nella presentazione degli emendamenti. Un merito, comunque, Toia l’ha registrato. Ha compattato spesso l’intera minoranza, nelle precedenti sedute apparsa invece particolarmente disunita.

La piscina è tornata spesso al centro della discussione, perchè sulla risoluzione dei suoi problemi Toia ha tentato più di una volta di convogliare fondi destinati ad altri progetti: ad esempio, i 70mila euro per sistemare il centro Pertini, ma anche i 200mila dal centro civico San Paolo. In questo contesto, nuovo colpo di scena a cura del sindaco. Quasi per mettere tutti a tacere, così come era successo qualche giorno fa con i 15milioni annunciati per sistemare le “alluvioni” del centro città mentre si parlava di PNRR, Radice ha annunciato la richiesta di «2,5milioni di euro fatta in un nuovo bando ministeriale sempre in ambito di PNRR, per avviare tutto il discorso del partenariato pubblico-privato, a dimostrazione di quanto ci stia a cuore la piscina».

La Lega ritorna su Pnrr, piscina di Legnano e sport: “Persa un’occasione”

Sul centro civico San Paolo, Francesco Toia ha trovato un robusto alleato in Franco Brumana (Movimento dei cittadini). Infatti, mentre Toia chiedeva di lasciare solo 100mila euro a questo progetto, Brumana considerava “scandaloso” l’impegno di 750mila euro deciso dalla Giunta, usando un tono così fermo e deciso come riserva soltanto per questioni di maggior peso, inceneritore ex Accam soprattutto.

Tra gli emendamenti, anche questioni legate all‘Azienda SO.Le, all’ambiente dello spettacolo e della cultura, alle alienazioni comunali (lo stabile che, in corso Magenta, accoglie URP e Fondazione Palio). Tutte le proposte di modifica del bilancio sono state inesorabilmente bocciate. 

In apertura di seduta, con i soli voti della maggioranza, approvate le nuove fasce di reddito per l’addizionale comunale IRPEF per il 2022. La rimodulazione porterà nelle casse comunali 36mila euro. Confermate invece, ancora con i soli voti della maggioranza, le aliquote e le detrazioni per l’applicazione dell‘IMU. L’abolizione della tassa per gli immobili del terzo settore causerà una perdita di 104mila euro.

di direttore@legnanonews.com
Pubblicato il 22 Aprile 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore