Quantcast

Riccardo Olgiati: “Sono stato eletto con il Movimento 5 Stelle e non cambierò mai”

"Il Movimento 5 Stelle con Giuseppe Conte potrà uscirne più forte", ribadisce il deputato legnanese, convinto soprattutto che "agli italiani non gliene frega niente di Di Maio o di Conte ma gli interessa solo che la politica si sbrighi a risolvere i problemi"

riccardo olgiati

«Non ho nessun dubbio sulla scelta, sono stato eletto con il Movimento 5 Stelle e non cambierò mai». Così, stamane, mercoledì 22 giugno, il giorno dopo la scissione promossa da Luigi Di Maio, Riccardo Olgiati, deputato legnanese, conferma la sua piena adesione al Movimento. L’aveva promessa, Olgiati, e subito in mattinata ecco la comunicazione di una decisione arrivata dopo l’amarezza del primo momento.

«Conte – spiega Olgiati – da un anno circa ha dato il via al nuovo corso del Movimento con una impostazione che condivido al 100%, è stato un anno pieno di problemi ma credo che ciò che è successo ieri chiuda definitivamente qualsiasi polemica. Mi sbaglierò ma cerco di vedere il lato positivo delle cose e penso che da tutta questa situazione il Movimento 5 Stelle con Giuseppe Conte potrà uscirne più forte».

La conclusione del deputato legnanese è indirizzata alla massima concretezza: «Quando gli italiani vanno a fare benzina o vanno a fare la spesa o devono pagare le bollette non gliene frega niente di Di Maio o di Conte ma gli interessa solo che la politica si sbrighi velocemente a trovare soluzioni a questi problemi e da oggi finalmente possiamo tornare a dedicarci al 100% a questi temi».

Dopo 9 anni nelle istituzioni e 10 nel Movimento 5 Stelle quello di ieri è sicuramente stato uno dei giorni più difficili.
La cosa che mi fa più male non è tanto la scelta di Di Maio che sinceramente davo per scontata, era solo questione di tempo.
Dalla rielezione del Presidente Mattarella qualcosa si era rotto e Luigi era diventato un corpo estraneo al Movimento, rappresentava tutto quello che lui e noi dalla nostra nascita abbiamo sempre contrastato: uomo del sistema bravissimo dentro al palazzo ma completamente distante dal mondo reale, un Renzi qualunque insomma.
Ma vedere tante persone che di fronte a promesse per il proprio futuro hanno dimenticato anni di attivismo e battaglie, salvo poi scoprire tra qualche mese che erano uno scherzo e che l’unico che si garantirà un futuro da questa operazione è Di Maio stesso, è quello che fa davvero male.
Per quanto mi riguarda non ho nessun dubbio sulla scelta, sono stato eletto con il Movimento 5 Stelle e non cambierò mai, primo perché trovo veramente odiosa ed irrispettosa verso gli elettori la pratica dei cambi di casacca in corsa e secondo perché con tutto rispetto per Luigi oggi abbiamo un leader scelto quasi all’unanimità dai nostri iscritti, una persona che ha gestito con serietà e capacità una delle fasi più difficili della storia italiana e fatto fuori con una vergognosa operazione di palazzo firmata Renzi.
Conte da un anno circa ha dato il via al nuovo corso del Movimento con una impostazione che condivido al 100%, è stato un anno pieno di problemi ma credo che ciò che è successo ieri chiuda definitivamente qualsiasi polemica.
Mi sbaglierò ma cerco di vedere il lato positivo delle cose e penso che da tutta questa situazione il Movimento 5 Stelle con Giuseppe Conte potrà uscirne più forte e ora che le polemiche interne saranno finalmente terminate possiamo concentrare tutte le energie sui veri problemi del Paese che sono enormi perché quando gli italiani vanno a fare benzina o vanno a fare la spesa o devono pagare le bollette non gliene frega niente di Di Maio o di Conte ma gli interessa solo che la politica si sbrighi velocemente a trovare soluzioni a questi problemi e da oggi finalmente possiamo tornare a dedicarci al 100% a questi temi.
Riccardo Olgiati

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 22 Giugno 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore