Quantcast

“Facciamo il test anti-droga a sindaco, assessori e consiglieri comunali di Legnano”

La proposta arriva dalla lista Toia e approderà tra i banchi del consiglio comunale cittadino sotto forma di mozione durante la prossima seduta del parlamentino

oppiacei nuove droghe

Test rapidi anti-droga su base volontaria per sindaco, assessori e consiglieri comunali di Legnano. La proposta arriva dalla lista Toia e approderà tra i banchi del consiglio comunale cittadino sotto forma di mozione durante la prossima seduta del parlamentino, in calendario per martedì 27 luglio.

«Ogni forma di doping o dipendenza è dannosa alla salute e limitante la libertà personale in quanto compromette la consapevolezza di sé, del mondo circostante e delle relazioni con gli altri – spiega la civica nel testo della mozione con cui ha avanzato la proposta -. Il contrasto alla droga avviene attraverso la lotta allo spaccio delle sostanze stupefacenti e alle organizzazioni criminali congiuntamente alla prevenzione, alla cultura, all’educazione e quindi attraverso il ruolo fondamentale delle famiglie, della scuola e della società in generale. Gli amministratori pubblici, per sensibilizzare un tema di notevole rilevanza sociale come il contrasto all’uso di sostanze stupefacenti nei ragazzi, dovrebbero dare il buon esempio».

E per questo la civica propone di sensibilizzare i cittadini con campagne informative e di prevenzione del consumo di sostanze stupefacenti e di dipendenze patologiche e di sottoscrivere un protocollo con l’azienda socio-sanitaria territoriale di riferimento per sottoporre periodicamente su base volontaria il sindaco, gli assessori e i consiglieri comunali ai test rapidi antidroga. Chiedendo anche ai diretti interessati di «prestare il consenso alla pubblicazione dei risultati nell’ottica della massima trasparenza».

Tanto più che i “precedenti” non mancano:  ad Albenga il consiglio comunale ha approvato una mozione simile, a Piacenza i consiglieri e assessori si sono sottoposti facoltativamente ai test antidroga a sorpresa del Sert di Piacenza e a Udine è stata presentata una mozione per eseguire i test antidroga a giunta e consiglieri. «Questi esempi – concludono dalla civica – sono seguiti da diversi comuni italiani, a dimostrazione dell’impegno delle diverse amministrazioni a prevenire e contrastare l’emergenza dell’uso delle sostanze psicotrope».

di leda.mocchetti@legnanonews.com
Pubblicato il 25 Luglio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore