Quantcast

Tutto pronto per il Palio del 19 settembre: “Legnano c’è e vivrà la sua manifestazione”

Presentata in Comune l'edizione del Palio di Legnano 2021 in programma domenica 19 settembre - Fiducia e richiamo alla corresponsabilità da parte dei magistrati del Palio - Ancora 800 biglietti in vendita sui 2.800 disponibili

Presentazione Palio Legnano

«Essere qui oggi a presentare il Palio di settembre è la dimostrazione di come la nostra città riesca, stando unita, a fare cose importanti». Il sindaco di Legnano, Lorenzo Radice, ha ribadito ancora una volta, in occasione della conferenza stampa di presentazione della manifestazione, le motivazioni che hanno spinto l’intero comitato palio, insieme alle contrade, a confermare lo svolgimento del Palio il 19 settembre nonostante l’emergenza sanitaria ancora in corso: «Non abbiamo manie di grandezza: abbiamo ascoltato i bisogni del mondo del Palio e quando ci hanno detto che fermarsi un altro anno avrebbe significato portare le lancette dell’orologio indietro, quando ci siamo sempre detti che il Palio di Legnano deve crescere, abbiamo deciso di attraversare questo periodo di pioggia, chiedendo a tutti corresponsabilità. Una scelta che ha un valore sociale, che ha messo davanti l’aspetto della relazione e del cuore per dare un messaggio chiaro: “Legnano c’è e vivrà il suo Palio”».

Ricordiamo che per evitare assembramenti la sfilata si svolgerà solo all’interno del campo e con un numero ridotto di figuranti (40 per contrada), allo stadio potranno essere occupati solo il 50% dei posti a sedere (2.800) e sarà richiesto il green pass, controllato ai 4 varchi di accesso (2 in via Pisacane, 1 in via Come e 1 in via Palermo).

Corresponsabilità sarà richiesta anche al termine della corsa, dopo la proclamazione della contrada vincente, con l’invito a non creare assembramenti anche se è dato per scontata l’invasione di campo. All’uscita sarà predisposto un unico corteo verso la Basilica dove sarà portata direttamente la Croce di Ariberto di Intimiano. (Qui tutte le norme da seguire)

Un Palio sicuramente diverso, con tante restrizioni e limitazioni, ma che i magistrati sono convinti che la città potrà vivere al meglio e in totale sicurezza, incoraggiati dall’alta percentuale di persone vaccinate sul nostro territorio: «Sicuramente ci ricorderemo di questo Palio, delle persone che hanno lavorato tenacemente, a cui va tutto il mio ringraziamento», ha detto il gran maestro Giuseppe La Rocca. «Abbiamo intrapreso un percorso diverso da quello delle altre città di Palio, ci siamo messi insieme valutando i rischi e la decisione è stata presa insieme alle contrade», ha quindi sottolineato l’assessore alla cultura, Guido Bragato, insieme al presidente della Famiglia Legnanese, Gianfranco Bononi. 

Ribadito anche il concetto di “Palio come motore per la ripartenza della città” che, ha sottolineato il sindaco, «ho iniziato a vedere per la prima volta lo scorso weekend, animato da tantissimi eventi e che spero possano proseguire».

ANCORA 800 BIGLIETTI DISPONIBILI

Nonostante la capienza ridotta della metà allo stadio Mari, che potrà ospitare 2.800 persone, sono ancora disponibili 800 biglietti (nella tribuna scoperta numerata di via Palermo, che, ricordiamo, non potranno essere acquistati direttamente allo stadio prima della manifestazione (per evitare code ai botteghini, ndr) ma solo negli uffici comunali preposti (primo piano – ufficio eventi al primo piano di Palazzo Malinverni) e solo fino alle 13 di sabato 18 settembre. Limitazioni che penalizzano le vendite: «Sono stati venduti tutti i biglietti riservati alle contrade – ha dettagliato il primo cittadino -, al momento ne restano 800. Siamo comunque in linea con il budget di spesa che era stato calcolato su una prima ipotesi di 1.500 spettatori presenti allo stadio. Con questi numeri abbiamo già pertanto superato le previsioni iniziali. L’auspicio è naturalmente che in questi ultimi giorni si possano vendere tutti i biglietti rimanenti». L’amministrazione comunale anche per questa edizione ha confermato il contributo economico per la manifestazione di 190 mila euro, «lo stesso garantito almeno negli ultimi 10 anni». Se dovessero essere venduti tutti i biglietti l’incasso previsto è di circa 70mila euro.

SICUREZZA IN PISTA
Presentazione Palio Legnano

Il Cavaliere del Carroccio Riccardo Ciapparelli si è infine soffermato sulla sicurezza della pista in sabbia: «Siamo pronti con l’allestimento dello stadio, con la pista e la commissione veterinaria che è al massimo livello per garantire la sicurezza dei cavalli. Propio in questa direzione – ha aggiunto – abbiamo migliorato anche l’area box a loro riservata. Siamo nelle mani del tempo e speriamo che tutto si possa svolgere con la massima passione». Al Cavaliere è stato consegnato il brevetto, simbolo della carica ricoperta.

di valeria.arini@legnanonews.com
Pubblicato il 15 Settembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore