Quantcast

Distanti ma ancora più uniti, La Flora: “Il Palio segnale di risveglio”

Continua il nostro viaggio nelle contrade segnate da mesi di chiusura e lontananza dai manieri

La Flora #distantimauniti

Prosegue il nostro viaggio, con il prezioso contributo di Serena Vicidomini, nelle contrade del Palio di Legnano in questa emergenza sanitaria che ha costretto i contradaioli a stare lontani dai manieri e a cercare nuove attività “a distanza” per recuperare una parte di quella socialità perduta, sempre nel rispetto delle normative covid.

Galleria fotografica

La Flora #distantimauniti 4 di 6

Le reggenze delle contrade ci hanno presentato le iniziative svolte, come le cene delivery organizzate con ristoranti locali, incontri su zoom e la spesa solidale, per abbracciare la città e per ricordarle che la comunità è sempre pronta a sostenerla.

Dopo la contrada di San Magno è il momento della contrada La Flora che da subito, in questa pandemia, ha cominciato a valutare idee per coinvolgere i contradaioli. «Abbiamo organizzato una cena a domicilio con un ristorante della zona – ha dichiarato Fabio Molla, il gran priore della contrada Rosso-Blu – e abbiamo partecipato, come ormai facciamo da diversi anni, alla Spesa Solidale con Tigros».

Anche se non sono stati pochi gli ostacoli incontrati, da videoconferenze poco funzionali ad iniziative solidali inapplicabili: «Avevamo pensato di attuare un sistema di servizi per aiutare la comunità, come portare la spesa a casa a chi ha difficoltà a uscire, e c’è stata una grande disponibilità di volontari pronti a intervenire, ma abbiamo incontrato problemi logistici nel rispettare le norme di protezione covid».

Eppure, non ci si è dimenticati della contrada: «Nel periodo di riaperture estive siamo riusciti a fare alcuni incontri di persona ed è stato emozionante vedere quante persone hanno deciso di partecipare – ha ricordato Molla – Manca proprio trovarsi anche solo per prendere un caffè». La speranza è quella di poter tornare alla normalità e il Palio (riprogrammato per settembre) «potrebbe dare un segnale di risveglio da questa situazione».

Per ripartire ancora più uniti. Perchè, come ha scritto nel giornale di contrada, Davide, che a settembre avrebbe iniziato ad allenarsi per diventare tamburino, non sentire più i rumori del Palio é difficile, ma «l’attesa ci porterà al prossimo anno, in cui spero saremo felici e uniti più che mai, tornando a divertirci e stare insieme, chissà magari aspettando un nerbo alzato».

#contradeepandemia

Cene delivery e dirette facebook, così la contrada San Magno ha accorciato le distanze

di valeria.arini@legnanonews.com
Pubblicato il 31 Gennaio 2021
Leggi i commenti

Galleria fotografica

La Flora #distantimauniti 4 di 6

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore