Quantcast

Mino Colombo, nominato cavaliere del Carroccio

Colombo, funzionario comunale, entra nella storia del Palio -Infranta la tradizione dei "cavalieri" di contrada...

Per la prima volta dal 1986, anno di introduzione della carica, il cavaliere del Carroccio non è un dirigente di contrada. Non solo, ma nemmeno un legnanese. Infatti, il nuovo cavaliere è il funzionario comunale, residente a Busto Arsizio, Mario Colombo, nella foto di Luigi Frigo durante una festa al Castello in costume storico con altre colleghe del Comune di Legnano.

La nomina qualifica ancor più il lavoro organizzativo di “Mino” e dello staff che con lui da anni opera per assicurare cerimonie suggestive in ambito paliesco e uno svolgimento sempre regolare dell’ultima domenica di maggio, ma rappresenta anche una rottura con la tradizione, elemento ritenuto assolutamente fondamentale nel mondo contradaiolo. Fino ad oggi, ricordiamo, la carica  è stata sempre ricoperta da gran priori o capitani di contrada come Uberto Gianazza, Roberto Clerici, Marco Ciapparelli, Vittorio Frascoli, Vinicio Vinco, Guido Barbin, Gianni Centinaio e Gianfranco Bononi.

Un segnale, secondo alcuni, di come il Palio stia cambiando, e anche di una “invasione di campo” pericolosa nei rapporti, ad esempio, tra Comune e Collegio. Ma anche la conferma, invece secondo altri, di una amministrazione comunale che desidera mantenere un legame stretto con l’ambiente, proprio dopo la Tornata in cui è emersa la preoccupazione che il Comune stesse dando l’impressione di volersi defilare.

Di seguito il comunicato emesso da palazzo Malinverni:

“Il Sindaco e Supremo Magistrato Alberto Centinaio, sentiti il Gran Maestro del Collegio dei Capitani Romano Colombo e il Presidente della Famiglia Legnanese Luigi Caironi, come previsto dall’art. 8 del Regolamento generale del Palio di Legnano, ha nominato il nuovo Cavaliere del Carroccio nella persona del geom. Mario (Mino) Colombo. Subentra a Gianfranco Bononi che ha chiesto di essere sollevato dall’incarico, dopo due anni di mandato, per il subentrare di nuovi impegni. Il sindaco ha accolto tale richiesta ringraziando Gianfranco Bononi per il lavoro da lui svolto in un clima di grande collaborazione e amicizia”.

“Sono certo – aggiunge il sindaco – che anche in futuro non mancheranno occasioni per continuare insieme il reciproco impegno a favore dell’intera comunità legnanese”.

“Mino Colombo, 57 anni, – leggiamo sempre nella nota comunale – è una persona ben nota al mondo del Palio essendo da anni responsabile dell’Ufficio Palio, eventi, cerimonie istituzionali, sport e tempo libero del Comune di Legnano. Lavora a Palazzo Malinverni dal 1990. La sua nomina a Cavaliere del Carroccio è una scelta che premia la competenza e la professionalità di una figura che rappresenta il braccio operativo del sindaco all’interno del Palio. Si accorcia così la filiera decisionale e organizzativa. E’ una conferma di quanto l’Amministrazione comunale abbia a cuore il futuro della più significativa manifestazione cittadina anche in previsione delle opportunità offerte da Expo 2015”.

A questo punto, come evidenzia tra le righe il comunicato, per Gianfranco Bononi, si potrebbero aprire finalmente le porte della presidenza in Famiglia Legnanese. Luigi Caironi, in effetti, sembra deciso a lasciare la carica a quasi 91 anni e con oltre 30 anni consecutivi di presidente della più importante associazione cittadina.

marco tajé

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 31 Ottobre 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore