Quantcast

Eventi e riflessioni per il “mese della pace”

Il programma di eventi si apre il 28 settembre con “Più cultura meno paura”, serata per riflettere sul terrorismo insieme a Don Antonio Rizzolo

Di fronte alle sfide del nostro tempo, l'Amministrazione Comunale di Rescaldina anche quest'anno «punta su una risposta solo apparentemente semplice: investire nella pace, nel dialogo e nell'incontro. Trovarsi per conoscersi, per riflettere e creare così una vera comunità. Le tematiche affrontate quest'anno vanno dal terrorismo all'intercultura, dal mercato delle armi al conflitto israelo-palestinese, per toccare poi anche il tema dell'omosessualità. Temi differenti ma in realtà collegati: ogni azione è causa e conseguenza di altro, e non si può prescindere da uno sguardo globale sulla realtà».

“Più cultura meno paura” darà il via il 28 settembre a questa quarta edizione, una serata per riflettere sul terrorismo insieme a Don Antonio Rizzolo, direttore di Famiglia Cristiana, Chridi Kalil Abdellatif, presidente del Centro Islamico di Saronno, Davide Bernocchi, rescaldinese impegnato da anni in Medio Oriente, e Paolo Pobbiati, attivista e già presidente di Amnesty International Italia.

È fissato per domenica 1 ottobre invece l'appuntamento con “Vuoi la pace, pedala!”, biciclettata sovracomunale organizzata dalle Acli milanesi con destinazione Milano, giunta ormai alla sua ottava edizione. La prima settimana di ottobre sarà dedicata all'intercultura, con un focus sul conflitto israelo- palestinese, accompagnati da Maha Bader, docente universitaria di lingue e traduzione, che terrà due incontri, uno alla Tela, la sera di giovedì 5 ottobre, sulla letteratura della Nakba, l'esodo palestinese, e uno in Biblioteca, sabato 7 ottobre, incentrato sul movimento delle donne in Palestina. Ma non sarà l'unico evento della giornata organizzato in Biblioteca: l'incontro con Maha Bader sarà preceduto, alle ore 10, dall'inaugurazione della mostra “Insieme ai bambini del mondo”, dell'associazione Alamair. Al pomeriggio, dalle 14 alle 17, giochi per bambini con il Ludobus, e infine proiezione del film “The wanted 18”, alle 21. Film pluripremiato ai festival internazionali, The Wanted 18 è un documentario che attraverso animazione, disegni e interviste, ricostruisce una storia vera e incredibile accaduta duranta la Prima Intifada, un omaggio all'ingenuità e alla potenza dell'attivismo sociale.

Seguirà poi un'iniziativa incentrata sul tema dell'omosessualità: la proiezione di Milk, film biografico del 2008 diretto da Gus Van Sant, sulla vita di Harvey Milk, primo gay dichiarato ad essere eletto ad una carica politica negli Stati Uniti. Seguirà un dibattito con i ragazzi e le ragazze del gruppo scuola dell'Arcigay di Milano.

La settimana successiva sarà dedicata invece al tema del mercato delle armi, con due importanti appuntamenti: martedì 17 ottobre l'incontro alla Tela “L'Italia ripudia la guerra?”, con Giorgio Beretta e Riccardo Troisi, della Rete italiana per il disarmo, e con la partecipazione del gruppo 22 di Amnesty International. Sabato 21 ottobre, invece, sarà la volta di “Miles Gloriosus: ovvero, morire di uranio impoverito”, spettacolo teatrale graffiante e allo stesso tempo dai tratti comici nato da una dettagliata inchiesta dell'autore Antonello Taurino.

Il mese della pace si concluderà alla Tela con la presentazione di “Diario di un condannato a morte”, martedì 24 ottobre alle ore 21.

Così commenta Elena Gasparri, Assessora alla Cultura e Vicesindaco: «Siamo molto entusiasti di quanto organizzato, ogni anno l'interesse e il livello di approfondimento crescono, segno dell'importanza del percorso intrapreso. Non sono temi semplici, lo sappiamo, ma siamo convinti che è proprio parlandone che possiamo costruire le basi per l'accettazione e l'affermazione dei diritti umani». E così conclude: «Ci aspetta un mese intenso, molto variegato ma con un unico obiettivo: quello di diffondere il più possibile intorno a noi semi di Pace».

di valeria.arini@legnanonews.com
Pubblicato il 21 Settembre 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore