Quantcast

La Fondazione Ticino Olona riparte con il bando Cultura e il nascente Fondo Povertà

Con la pubblicazione del nuovo e ultimo bando di quest’anno, "torniamo in una sorta di normalità", commenta Salvatore Forte, presidente Fondazione Comunitaria del Ticino Olona onlus

legnano generica

Il Consiglio di Amministrazione della Fondazione Comunitaria del Ticino Olona onlus ha approvato, nella seduta di martedì 6 ottobre, il nuovo bando “Arte, Cultura e Ambiente”. «Con la pubblicazione del nuovo e ultimo bando di quest’anno, torniamo in una sorta di normalità – commenta Salvatore Forte, presidente Fondazione Comunitaria del Ticino Olona onlus– . Una normalità comunque diversa dal tempo anteriore al lockdown e che in qualche modo sta diventando irreversibile. Viviamo credo una fase di transizione ed è difficile immaginare quale società ci aspetti. Speriamo che, nel suo piccolo, anche questo bando possa aiutare il viaggio verso il nuovo».

Dopo aver speso questa gran parte del 2020 a supportare la lotta alla pandemia (con oltre 450.000 euro messi a disposizione della comunità locale), secondo il prof. Forte, «era giusto ripartire per rilanciare un settore molto colpito e uscito sofferente dal periodo del lockdown dando così slancio anche all’economia locale. La sensibilità all’arte, alla cultura e all’ambiente è sempre stato uno dei tratti distintivi della nostra Fondazione che ha sempre creduto e praticato la convinzione che la cultura crei lavoro e serva ad aiutare l’economia generale . La sensibilità poi si definisce ulteriormente se si pensa che lo scopo della nostra azione è favorire l’accesso alla cultura a tutti, in particolar modo alle persone più fragili e ai territori un po’ marginali rispetto alle zone più fortunate. Non dimenticando neanche, anzi a pari livello, l’obiettivo di pensare a un nuovo modello sostenibile che coniughi la crescita economica e sociale con l’equilibrio ambientale e con una particolare attenzione al capitale umano. Magari il nostro intervento sarà poco più importante di una goccia nell’oceano ma anche una goccia non deve andare persa».

Le novità del bando di quest’anno sono sostanzialmente tre:
1. Il budget complessivo, nonostante il momento difficile, è aumentato del 50% passando dai 100.000 euro dello scorso anno ai 150.000 di quest’anno (e questo grazie ad alcune economie di scala degli anni scorsi);
2. In via del tutto eccezionale, per il corrente anno, le spese sostenute anteriormente alla data di pubblicazione del Bando potranno essere riconosciute purché il progetto sia ancora in essere alla data di pubblicazione degli esiti (entro il prossimo 18 dicembre) così da poter ancora adempiere alle disposizioni indicate nel bando stesso;
3. La richiesta di contributo va presentata esclusivamente via e-mail all’indirizzo indicato nel bando entro e non oltre il 25 novembre 2020.
Il Bando completo e il relativo formulario sono consultabili e scaricabili dal sito della Fondazione www.fondazioneticinoolona.it.

FONDO POVERTA’
Il presidente Forte anticipa, con l’occasione, che intanto «abbiamo iniziato l’iter per l’attivazione di un Fondo territoriale di contrasto alla povertà che si inserisce nell’ambito del programma “Contrastare l’aggravio della povertà” di Fondazione Cariplo. Il programma coinvolgerà l’intero territorio lombardo più le province di Novare e VCO e vedrà la collaborazione anche della Fondazione Peppino Vismara».
Il Fondo mira a:
• stimolare nelle agende locali una forte attenzione al fenomeno della povertà;
• sostenere interventi di contrasto alla povertà;
• mobilitare al dono.

«In questa fase – conclude Salvatore Forte – stiamo contattando i principali stakeholder, a partire dai Piani di Zona presenti sul territorio a tutti gli attori pubblici e privati che si occupano del contrasto alle fragilità, al disagio sociale, alla povertà in senso lato, senza i quali nessuna operazione in questo settore potrebbe avere successo.
Nelle prossime settimane potremo entrare, e non da soli, nei dettagli dell’operazione che si attiverà».

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 09 Ottobre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore