In carcere il rapinatore degli autogrill, aveva colpito anche al Mc di Legnano

Sei i colpi messi a segno dal malvivente di 51 anni identificato e fermato ieri, lunedì 13 gennaio, dalla Polizia Stradale di Milano Ovest

Arrestato il rapinatore seriale degli autogrill e distributori della zona che aveva colpito anche al McDonald’s di Legnano. Sei i colpi messi a segno dal 51enne identificato e fermato ieri, lunedì 13 gennaio, dalla Polizia Stradale di Milano Ovest che ha dato esecuzione all'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Milano. 

[pubblicita] Capillare l'attività info-investigativa effettuata dal personale delle Sottosezioni Polizia Stradale di Busto Arsizio, di Milano Ovest e di Novara Est, supportata dalla Squadra Polizia Giudiziaria del Compartimento Polizia Stradale di Milano.

I poliziotti hanno ricostruito le 6 rapine a mano armata consumate o tentate effettuate tra il 10 ed il 13 dicembre del 2019, nell'Autogrill spa dell'area servizio di Assago Ovest lungo A50, nel locale Autogrill a Lario Est lungo A9, nel distributore a Cantalupa lungo A7, nell'area di servizio Pero lungo A4, nel McDonald’s di Binasco. Oltre che la tentata rapina nell’area di servizio Muggiano.

Il modus operandi era sistematico: il rapinatore seriale utilizzava sempre una Renault Megane Scenic di colore grigio chiaro (di sua proprietà) con targhe rubate a veicoli in sosta. Nelle ore immediatamente precedenti alle rapine il 51enne si liberava delle targhe rubate. La scoperta del luogo di uno di tali “abbandoni”, ha permesso di circoscrivere il campo delle ricerche ed individuare il rapinatore.

Una volta individuata la vettura è stato predisposto un costante servizio di pedinamento protrattosi per diversi giorni. L'uomo è stato colto sul fatto durante la rapina a mano armata effettuata al McDonald’s di Legnano nella serata del 18 dicembre e per tali fatti è stato arrestato dalla Polizia Stradale, dopo un inseguimento terminato in Caronno Pertusella.

All’interno dell’auto gli agenti hanno trovato tre pistole che sono risultate fedeli riproduzioni di quelle in uso alle Forze di Polizia. Rinvenuto anche del denaro provento della rapina legnanese, nonché alcuni coltelli a serramanico e numerose fascette da elettricista utilizzate per apporre le targhe su quelle originali.

L’acquisizione dei filmati video ripresi dalle diverse stazioni di servizio ed esercizi commerciali ha permesso d'incastrare l'uomo: un cittadino italiano, pregiudicato anche per altre rapine e disoccupato. Il 51enne è stato lasciato a disposizione dell’A.G. di Milano nella Casa Circondariale di Busto Arsizio, dove già era detenuto a seguito della convalida dell’arresto in flagranza.

di gea.somazzi@legnanonews.com
Pubblicato il 14 Gennaio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore