Mozione pendolari: Legnano sollecita i Comuni interessati

L'amministrazione comunale di Legnano interviene sulla questione pendolari...

L'amministrazione comunale di Legnano interviene sulla questione pendolari spiegando che la firma della mozione da parte dei Comuni è stata sollecitata e deve essere presentata entro il 15 aprile 2016.


«Il problema relativo ai disagi dei pendolari che utilizzano la tratta ferroviaria Milano-Varese rischia di diventata l’ennesima telenovela basata su rimpalli di responsabilità e lungaggini burocratiche. Al fine di mettere un po’ di ordine sull’iter della mozione di sostegno alle giuste ragioni dei pendolari, che dovrebbe portare ad essere finalmente ricevuti dall’assessore regionale Alessandro Sorte e dalla competente Commissione regionale, è bene riassumere i passaggi fino ad ora espletati.

La mozione è stata elaborata da tre consiglieri comunali di Legnano appartenenti a diversi schieramenti politici di maggioranza e minoranza.

Una volta pronta è stata trasmessa in data 11 febbraio 2016 a tutti i 20 Comuni della tratta ferroviaria proponendone l’approvazione.

In data 10 marzo 2016 la stessa è stata approvata all’unanimità dal Consiglio comunale di Legnano.

Successivamente, in data 14 marzo 2016, il Comune di Legnano ha provveduto a sollecitare i Comuni che ancora non  avevano deliberato dando come scadenza il 15 aprile 2016.

A tutt’oggi, solo 8 Comuni hanno votato la mozione.

Considerando tuttavia che la scadenza proposta non è stata ancora superata, il Comune di Legnano non può fare altro che attendere per potere poi provvedere a trasmettere alla Regione Lombardia il testo concordato. L’auspicio è che a quel punto i sindaci e i rappresentanti dei fin troppo pazienti pendolari riescano ad essere ricevuti dall’assessore regionale che fino ad oggi non hanno ancora avuto il piacere di vedere nonostante i ripetuti tentativi effettuati da oltre un anno».

di valeria.arini@gmail.com
Pubblicato il 07 Aprile 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore