Quantcast

Villa Litta: un viaggio all’inferno…in compagnia di Dante Alighieri

Racconti musica e luci per ricordare il sommo poeta. Per l’occasione sarà visibile al pubblico in Villa Litta una preziosa stampa della Divina Commedia che ha un secolo di vita, prodotta in edizione limitata

dante villa litta

Racconti musica e luci per ricordare il sommo poeta. Nell’ambito delle celebrazioni del 700° anniversario della morte di Dante Alighieri, anche Lainate vuole rendere omaggio al Sommo Poeta. L’assessorato alla Cultura del Comune di Lainate propone sabato 13 novembre, alle ore 21, nella Sala della Musica di Villa Litta, una iniziativa di ‘LettereVive*, Innamorati dei classici’, narrazione, lettura e commento di Riccardo Moratti musiche originali di Gabriele Bazzi Berneri.

«Come ci si innamora dei classici? Loro lo hanno scoperto e cercheranno di trasmetterlo anche a noi…, tentando di far scattare quella scintilla che forse non sempre si innesca sui banchi di scuola – commenta l’assessore Maddonini -. Al centro di tutto, il gusto del raccontare: raccontare storie, raccontare vite, alternando il semplice dialogo a momenti in cui luci, musica e parole si fondono, creando suggestioni e suscitando emozioni. Senza il bisogno di raccontare tutto, ma scegliendo quelle pagine e quei personaggi dai quali potrà filtrare il fascino dell’opera, personaggi in cui sia possibile anche ritrovare e riconoscere la nostra vita. In questo caso dall’avvio del viaggio di Dante e l’incontro con la sua guida Virgilio si passerà all’amore tragico di Paolo e Francesca del V canto, da Ulisse assetato di conoscenza a Satana male assoluto.

Le letture saranno in forma di monologo, con il supporto di proiezioni, luci e musiche di sottofondo. Con tono colloquiale e diretto, il modello è quello di “Totem” di Gabriele Vacis e Alessandro Baricco, del teatro di narrazione di Marco Paolini, ai monologhi teatrali di Lucilla Giagnoni. «In occasione di questo importante anniversario – afferma l’assessore Maddonini – abbiamo pensato di organizzare una serata che possa coinvolgere gli appassionati della Divina Commedia, chi Dante un po’ se l’è dimenticato, ma anche i tanti ragazzi che stanno studiando le sue opere alle Superiori. Credo che la modalità di racconto scelta dagli artisti, accompagnato da musica e luci riuscirà a catturare l’attenzione di tutti. E poi l’Inferno riserva sempre tante sorprese».

In occasione della serata (prima dello spettacolo) sarà aperta al pubblico la Sala del Frammento di Villa Litta all’interno della quale sarà esposta una stampa pregiata della Divina Commedia, edizione numerata in tre volumi illustrata da Amos Nattini, realizzata dalle Officine dell’Istituto Nazionale Dantesco e proveniente dalla galleria d’Arte di Guglielmo Guglielmi a Milano, realizzata un secolo fa in occasione del 600° anniversario della morte di Dante.  

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 04 Novembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore