Quantcast

La Clinica O3, centro di eccellenza dedicato all’Ozonoterapia Rx guidata per la cura delle patologie della colonna vertebrale

La Clinica O3 si trova a soli 50 metri dall’uscita Autostradale di Legnano

La Clinica O3, centro di eccellenza dedicato all’Ozonoterapia

A soli 50 metri dall’uscita Autostradale di Legnano, vi è uno dei pochissimi centri specializzati in Ozonoterapia guidata, non solo della provincia di Milano ma di tutto il nord Italia. Stiamo parlando della Clinica O3 di Cerro Maggiore diretta dal dott. Zambello.

Galleria fotografica

La Clinica O3, centro di eccellenza dedicato all’Ozonoterapia 4 di 10

E’ noto che i trattamenti con ozono sono una delle migliori cure disponibili per le ernie del disco mentre non tutti sanno è che esistono due tecniche di ozonoterapia: la tecnica classica paravertebrale non guidata e la sua evoluzione la paravertebrale profonda RX guidata, anche nota come intraforaminale.

La differenza nei due trattamenti è la maggiore o minore distanza del punto di somministrazione dell’ozono dall’ernia discale. Nella tecnica classica le iniezioni vengono eseguite a distanze e profondità prestabilite da alcuni riferimenti ossei mentre nella tecnica radioguidata si utilizzano l’amplificatore di brillanza o la TAC per poter “vedere” con estrema precisione l’estremità dell’ago in prossimità del disco e quindi dell’ernia.

L’ozonoterapia RX guidata è infatti l’evoluzione ed il perfezionamento delle classiche somministrazioni paravertebraliff

• si eseguono 4 infiltrazioni ad intervalli di due-tre settimane.
• offre maggiore rapidità nella risoluzione del quadro doloroso
• la somministrazione dell’ozono viene effettuata a pochi millimetri di distanza dall’ernia e dal nervo infiammato che causa dolore
• l’estrema precisione dell’infiltrazione è garanzia di grande sicurezza
è possibile effettuare somministrazioni accurate anche in presenza di cicatrici causate da precedenti interventi chirurgici (ad esempio nella sede di dolore residuo post intervento chirurgico).
Le percentuali di risoluzione del quadro doloroso raggiungono l’80-85% di risultati positivi.

«I vantaggi dell’Ozonoterapia guidata si sono imposti da ormai qualche anno – spiega il dr. Alessio Zambello, direttore sanitario della Clinica O3 -. La scarsa invasività e l’elevata efficacia sono il vero punto di forza che ha portato al suo successo. Si eseguono solo 4 sedute per risolvere il quadro doloroso nei pazienti affetti da ernie, protrusioni a artrosi della colonna vertebrale.
Le sedute durano pochi minuti e vengono effettuate a intervalli di due o tre settimane. Il quadro doloroso inizia a migliorare dopo quindici giorni e tende a risolversi entro 5/6 settimane, cioè con la terza somministrazione. Diversamente non si procede alla quarta infiltrazione».

Dopo l’infiltrazione il paziente può andare a lavorare?
«Eseguita la somministrazione il paziente può ritornare al suo domicilio o alla propria attività lavorativa dopo una ventina di minuti, che noi utilizziamo per associare un trattamento fisioterapico che favorisce la diffusione dell’ozono e il rilassamento della muscolatura».

La differenza principale tra la tecnica classica e quella Rx guidata è la maggior precisione?
«È esattamente così, la precisione è il segreto del trattamento. L’ozonoterapia guidata altro non è che il perfezionamento della tecnica paravertebrale, che già ha una discreta efficacia. Quando la tecnica classica non funziona ci si domanda se sia l’ozono a non essere efficace o l’averlo somministrato troppo lontano dall’ernia. Da questa domanda è nato l’ozono Rx guidato.

Vent’anni di lavoro e ricerca e migliaia di pazienti trattati confermano che la maggior precisione della somministrazione si traduce in una maggior efficacia. Certo questo richiede macchinari complessi disponibili in pochi centri e tecniche appropriate, che insegniamo nei vari corsi e Master Universitari in cui sono docente, l’ultimo in corso all’Università di Verona.

La tecnica classica non Rx guidata, diffusissima e presente ormai in ogni ambulatorio medico, utilizza riferimenti ossei e cutanei per individuare il punto dove iniettare l’ozono e la somministrazione viene effettuata, anche per ragioni di sicurezza, ad alcuni centimetri di distanza dal disco malato.

L’ozonoterapia Rx guidata garantisce una “somministrazione dove l’ozono deve essere somministrato” – così il dr. Zambello – perché permette d’iniettare l’ozono a pochi millimetri dall’ernia. Iniettare il farmaco in prossimità del disco e dei nervi infiammati permette percentuali di successo maggiori e una guarigione molto più rapida».

Quali sono le indicazioni all’ozonoterapia guidata?

«Potremo riassumere brevemente in: ernie discali, protrusioni discali, discopatie, artrosi della colonna vertebrale, dolore post intervento chirurgico di ernia discale».

Il manuale pratico di Ozonoterapia

ozonoterapia

Lei è l’autore del Manuale pratico di Ozonoterapia, un manuale che sta avendo un grande successo editoriale, quali i punti di forza?
«Dopo avere scritto le Linee Guida per la Federazione Italiana di ozonoterapia nel 2013 in collaborazione con il Prof. Marco Leonardi dell’Università di Bologna, neuroradiologo di fama internazionale purtroppo oggi scomparso, è nata l’idea di aggiungere alle linee guida un adeguato corredo fotografico che spiegasse ulteriormente le principali tecniche. Ne è nato un Manuale pratico dedicato all’universo ozonoterapia e non solo alla colonna vertebrale. Il Manuale è stato redatto con la collaborazione dei massimi esperti internazionali di questa disciplina, primo fra tutti l’amico e coautore dott. Matteo Bonetti con cui abbiamo condiviso la passione per un certo modo di fare ozonoterapia: sicurezza e scientificità.

Il Manuale è divenuto un compendio molto apprezzato dai medici che praticano l’ozonoterapia ed è stato tradotto e pubblicato anche in inglese e spagnolo. È stato un successo che non ci aspettavamo ma che conferma che la qualità e la corretta definizione di un metodo favoriscono sempre lo sviluppo e il successo terapeutico in ogni ambito della medicina.

La pubblicazione del Manuale ha permesso poi di creare una rete, grazie anche alle società scientifiche legate all’ozonoterapia, di medici che collaborano per i diversi trattamenti.
Spesso i colleghi che eseguono la tecnica classica ci inviano i pazienti che non rispondono al loro trattamento oppure pazienti con qualche sintomo ancora persistente al termine del ciclo di 10-12 infiltrazioni non guidate. In questi casi spesso sono sufficienti una/due somministrazioni Rx guidate per risolvere definitivamente il quadro doloroso.
Si tratta di collaborazioni importanti che creano un tessuto di connessione tra coloro che si occupano di ozonoterapia in un territorio che comprende tutta l’Italia e alcuni paesi Europei.

Mi occupo in modo pressoché esclusivo di ozonoterapia Rx guidata per le patologie della colonna vertebrale da circa 20 anni, la Clinica O3  è stato il passaggio necessario per rispondere alla richiesta di ozonoterapia Rx guidata nel territorio milanese e più in generale in Italia. La vicinanza dei due aeroporti e la posizione autostradale strategica permettono infatti un facile accesso ai pazienti di molte città italiane ed europee».

La Clinica O3 si occupa anche di medicina estetica?
La clinica ha spazi che non volevo trasformare in un classico poliambulatorio, volevo qualcosa di altrettanto specializzato e orientato alla soluzione di un problema, in questo caso la bellezza e la percezione del proprio benessere. Immaginavo un’attività che potesse crescere negli anni per arrivare a livelli di qualità simili a quelli raggiunti con l’ozono ma non desideravo esserne il protagonista, per continuare ad occuparmi di ozono e di colonna vertebrale, la mia vera passione.
Il dottor Andrea Bianco, noto chirurgo plastico e ideatore della liposcultura laser assistita, e la dottoressa Francesca Giamberini hanno accettato la sfida.
Con la Medicina Estetica e la Chirurgia Plastica ci occupiamo dei Pazienti a 360°.
Ci prendiamo cura della pelle nella sua totalità, dal trattamento di problematiche mediche come l’acne e le sue conseguenze, le cicatrici o le macchie cutanee. Facciamo biorivitalizzazione e trattiamo le imperfezioni con filler e tossina botulinica. Abbiamo apparecchiature per il trattamento del corpo come la criolipolisi per il grasso localizzato e la carbossiterapia e ovviamente l’ozono per la lassita’ cutanea e la cellulite. Abbiamo quindi una gamma di proposte per soddisfare ogni richiesta con professionisti di grande valore.

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 06 Agosto 2022

Galleria fotografica

La Clinica O3, centro di eccellenza dedicato all’Ozonoterapia 4 di 10

Segnala Errore