Quantcast

Più differenzi, meno paghi: la tariffa puntuale a Legnano parte dall’Oltrestazione. Tempi e modalità

Si partirà a settembre 2022 dall'Oltrestazione per poi avviare la nuova modalità di raccolta porta a porta del sacco dell'indifferenziata in ognuna delle sei zone della città

Generica 2020

Al via da settembre 2022 la raccolta puntuale dei rifiuti a Legnano. Si parte dall’Oltrestazione per poi avviare la nuova modalità di raccolta porta a porta del sacco dell’indifferenziata in ognuna delle sei zone della città, corrispondenti a quelle già individuate per l’attuale conferimento.

«Siamo tra i primi nove comuni tra i 50 e i 100mila abitanti a sperimentare questo processo – ha spiegato in commissione consiliare Simone Bosetti –  che ci porta di fatto a partire con un percorso virtuoso». L’obiettivo è infatti quello di arrivare ad una quota di differenziazione migliore e maggiore.

COSA CAMBIA?

I giorni di raccolta restano gli stessi in tutte le zone della città. Cambierà invece il colore dei sacchi dell’indifferenziata che saranno grigi e saranno forniti da Aemme Linea Ambiente che li distribuirà in prima battuta porta a porta e in seconda battuta attraverso distributori automatici per la città. Ci sarà un tag collegato alla tessera sanitaria del titolare dell’utenza, che verrà letto al momento del conferimento e permetterà il conteggiato all’interno dell’utenza che lo sta consegnando andando a contribuire alla formazione della tariffa. Ogni sacco viene valutato come “vuoto per pieno”, «per cui – ha sottolineato Simone Bosetti – ogni sacco verrà assegnato all’inizio di ogni anno con un peso medio certificato basato sulla raccolta dell’anno precedente. Il sacco singolo non verrà pesato ma viene tenuto conto del peso medio, quindi sarà importante consegnarli quando sono pieni».

LA COMUNICAZIONE

Il Comune di Legnano ha fatto partire una campagna di comunicazione: sarà inviata una lettera con tutte le informazioni sulla tariffa puntuale insieme alla bolletta della Tari; saranno affissi manifesti con qr code; sarà realizzato un sito internet dedicato, online nei prossimi giorni, e sarà avviata una campagna social sui vari canali istituzionali del comune a cui seguiranno incontri con i vari stakeholder, come amministratori di condominio.

LA DIVISIONE IN 6 ZONE

La fase operativa partirà a settembre con la divisione della città in sei zone (le stesse sulle quali si basa attualmente il calendario della raccolta differenziata) e ad ognuna verranno dedicati due mesi di tempo prima del successivo avvio. A settembre avverrà una distribuzione porta e porta dei nuovi sacchi corredati da opuscoli e ci sarà la possibilità di parlare con chi opera per avere spiegazioni e chiarire eventuali dubbi. In questa prima fase cambierà la modalità di raccolta ma non la tariffazione. Le guardie ecologiche andranno a controllare che il contenuto dei sacchi sia corretto e che questi siamo esposti quando sono pieni: non avranno il compito di punire ma di segnalare. La tariffazione cambierà a partire dal 2024, una volta terminato l’avvio quartiere per quartiere. Nel 2025 ci sarà il primo conguaglio.

Si parte dall’Oltrestazione 2 (settembre 2022-ottobre 2002) per poi seguire con il seguente calendario: Oltrsempione 5 (novembre-dicembre); Oltrestazione 1 (gennaio-febbraio); Oltresempione 6 (marzo-aprile); Centro 3 (maggio-giugno); Centro 4 (giugno – luglio).

I DUBBI DELLA MINORANZA

Tanti i dubbi sollevati dal consigliere comunale, Francesco Toia, a partire dalla prima sperimentazione di tariffa puntuale, partita diversi anni fa dal quartiere di San Paolo che non diede i risultati sperati: per questo motivo non ebbe seguito. Il timore è che possa aumentare l’abbandono dei rifiuti e che soprattutto all’inizio non ci siano benefici economici ma al contrario maggiori spese con la necessità di tutelare le situazioni più fragili. Contestato anche il mancato coinvolgimento delle minoranze nell’iter «che avete già deciso», ha criticato Toia. La raccolta puntuale sarà poi discussa in consiglio comunale

di valeria.arini@legnanonews.com
Pubblicato il 19 Maggio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore