Quantcast

Legnano avrà una nuova palestra, l’ex Casa del Balilla torna al Comune

In chiusura l'Accordo di Programma che permette al Comune di non cedere i suoi storici immobili scolastici, Dell'Acqua, Bernocchi, e scuola Medea, e di riappropriarsi dell'ex casa Gil di via Milano dove sarà riqualificata la palestrina al piano terra

ex casa del balilla legnano

Mancano gli ultimi passaggi tecnici e burocratici (tra cui l’approvazione in consiglio comunale) ma dopo quasi vent’anni il Comune di Legnano potrà finalmente chiudere l’accordo di programma con Città Metropolitana (ex Provincia) per rimettere ordine sulla  proprietà e i diritti di superficie delle strutture scolastiche della città. 

«Abbiamo lavorato per arrivare ad un accordo e chiudere una partita complessa, passata varie volte in consiglio comunale ma senza risultati – ha annunciato in conferenza stampa il sindaco Lorenzo Radice -, un accordo che permette al Comune di non cedere i suoi storici immobili scolastici, Dell’Acqua, Bernocchi, e scuola Medea, di cui continuerà ad essere il proprietario e di cui Città Metropolitana continuerà ad essere gestore e a prendendosi carico della manutenzione. L’atro risultato riguarda la proprietà della palazzina ex Gil di via Milano, meglio conosciuta come ex casa del Balilla, che ritorna nelle mani del Comune: in questo caso l’ente locale si farà carico anche della gestione e della manutenzione dello stabile con lo scopo di dotare la città di un impianto sportivo in più».

Generica 2020

L’intervento di riqualificazione dell’immobile ex Gil è stato inserito nel bando Qualità dell’Abitare, di cui si attende l’esito, che prevede sempre nella palazzina anche un intervento legato all’housing sociale. Ma anche se Legnano non dovesse risultare tra i Comuni beneficiari del finanziamento, il primo cittadino ha assicurato che «l’amministrazione comunale sarà pronta a mettere a bilancio i fondi necessari per ridare alla città un impianto sportivo piccolo ma importante e significativo per le nostre società sportive, portando avanti l’obiettivo di rigenerare pezzi di città». La palestrina al piano terra della ex Gil, come spiegato in conferenza stampa, sarà ad uso esclusivo del proprietario, ovvero del Comune, anche durante gli orari scolastici.

Bando per la qualità dell’abitare, Legnano punta a rimettere a nuovo l’ex Casa del Balilla

La ex scuola Medea rimane invece ad uso di Città Metropolitana che ha già effettuato importanti lavori di ristrutturazione al suo interno (oggi ospita i laboratori di meccanica del Bernocchi), con il vincolo chiesto dal Comune di mantenere la destinazione ad uso scolastico.

Ecco la scuola del fare, inaugurati i laboratori di meccanica nell’ex Medea

Altra partita importante si gioca nelle ex Cantù, restituite nel 2015 al Comune, i cui lavori di riqualificazione sono in dirittura di arrivo: qui troveranno sede la scuola per adulti (Cpia) e la Ualz.

Ex scuole Cantù, riqualificazione affidata a un’impresa di Legnano

Per quanto riguarda gli interventi di manutenzione straordinaria che necessita in particolare l’Istituto Bernocchi, la cui ala storica versa in condizioni precarie, i lavori saranno dettagliati nella fase finale dell’accordo da parte di Città Metropolitana: «L’ente che ha già effettuato in passato diversi interventi – ha spiegato l’assessore al bilancio, Alberto Garbarino, si impegnerà a proseguire nei lavori di manutenzione straordinaria più necessari».

 

 

 

di valeria.arini@legnanonews.com
Pubblicato il 11 Giugno 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore