Quantcast

Croce Rossa Legnano, dedicati due mezzi a Sergio e Lucilla

Così la famiglia della Cri di Legnano continua a mantenere viva la memoria di chi ha portato avanti giorno dopo giorno i valori di Croce Rossa

Croce Rossa Legnano - ambulanza Sergio Luraschi

Un’ambulanza dedicata allo storico soccorritore Sergio Luraschi deceduto per Covid-19 e un mezzo attrezzato per non dimenticare la volontaria Lucilla Baldassa. Così la famiglia della Cri di Legnano continua a mantenere viva la memoria di coloro che hanno portato avanti giorno per giorno i valori di Croce Rossa.

Negli anni sono stati diversi i mezzi che sono stati dedicati ai volontari Cri, tra questi Fabio Lomazzi deceduto più di 16 anni fa e Andrea Colombo soprannominato “ciuffo” morto nel 2008. «Siamo una grande famiglia unita – commenta il presidente Cri Luca Roveda – che non dimentica chi si spende per far crescere questa realtà».

Così a marzo del 2020 l’associazione ha deciso di dedicare il veicolo per i servizi di trasporto a Lucilla. Scelta fatta pochi giorni dopo il suo decesso accaduto nel marzo del 2020 e dovuto a un brutto male: «Lucilla è stata prima una soccorritrice e poi una volontaria molto attiva nella sezione sociale – spiega il presidente Roveda -. Nell’ultimo periodo le stavamo vicino svolgendo il servizio di accompagnamento per le visite di cui necessitava. È stata una figura significativa per il comitato».

Il mezzo di emergenza del 118 dedicato al vulcanico Luraschi, invece, è entrato in servizio lo scorso febbraio. «Sergio è stato portato via dal virus Sars-Cov2 – ricorda Roveda -. È stata una morte inaspettata… la sua presenza ci manca. Era una pietra miliare per il comitato di Legnano. Tutti lo conoscevano ed è stato sempre presente quando la necessità si faceva sentire».

Croce Rossa Legnano - mezzo dedicato a Lucilla

 

di gea.somazzi@legnanonews.com
Pubblicato il 19 Marzo 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore