Quantcast

Ciao, Francesco. Legnanonews ti ricorderà amico sincero, buono e generoso

Francesco Simonetti è stato un fedele compagno di viaggio nell'impegno editoriale. Un socio discreto e generoso

legnanonews

Oggi, abbiamo dato l’ultimo saluto cristiano a Francesco Simonetti. Uomo buono, sincero e generoso. Facciamo nostre le parole di don Angelo Pargoletti durante la celebrazione dei funerali in Basilica. Quella Basilica che Francesco ha contribuito a restaurare con lo spirito di collaborazione e di senso civico che l’ha sempre caratterizzato.

Abbiamo conosciuto Francesco Simonetti negli anni Novanta come sportivo. Faceva parte di un gruppo di imprenditori vicini al Legnano calcio e in particolare al settore giovanile. Fino all’ultimo, ha sostenuto la causa lilla.

Successivamente, l’impegno nel Palio e nell’adorata Nobile contrada San Magno. E’ stato gran priore attento e disponibile, sostenitore di un ambiente al quale è rimasto sempre affezionato.

Il gonfalone della contrada e il gagliardetto lilla, entrambi accanto all’altare, sono stati fedeli testimoni di questo passato.

Noi l’abbiamo apprezzato direttamente nella veste di socio di Legnanonews. Il passaggio di quote tra Luciano Cassina e Francesco – Milo Simonetti ci aveva fatto perdere un amico-socio (rimasto comunque sempre vicino a tutti noi) , ma ce ne restituiva un altro (anzi due). Francesco è stato un fedele compagno di viaggio nell’impegno editoriale. Probabilmente, non abbiamo saputo regalargli tutte le soddisfazioni che avrebbe meritato. Francesco è stato un socio discreto. Mai una imposizione, sempre e solo consigli che apprezzavamo, convinti della sincerità con i quali venivano proposti. Profonda la sua attenzione nei confronti dei collaboratori.

“Dopo tanti progetti realizzati nell’industria, nel palio e nel sociale, con Legnanonews ho voluto investire nell’informazione”, ci diceva spesso, quasi a giustificare una “invasione” nel settore dell’editoria. Come noi, nel dicembre 2019, ha accolto la consegna della Martinella d’oro a cura della Famiglia Legnanese con la più profonda soddisfazione. Eppure, anche in quella serata di festa, un passo dietro a tutti. Soltanto nella foto in copertina siamo riusciti a trascinarlo in prima fila, come gli era dovuto. Mai come oggi ci sentiamo riconoscenti e vicini ai suoi cari.

di direttore@legnanonews.com
Pubblicato il 02 Marzo 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore