Quantcast

Sequestro record della Polizia Locale di Legnano, il pusher aveva un giro di affari da 100mila euro

Aveva un giro di affari da 100mila euro il 22enne di Cerro Maggiore arrestato dai Falchi della Polizia Locale di Legnano. Sequestrati 11 chili di droga

polizia locale legnano

Aveva un giro di affari da 100mila euro il 22enne di Cerro Maggiore arrestato ieri dai Falchi della Polizia Locale di Legnano. Il cerrese che inizialmente faceva base in un appartamento nella zona di via Venegoni a Legnano, è stato trovato in possesso di oltre 10 chili di marijuana e 1 chilo di hashish. Carico di droga che è stato sequestrato in monolocale preso in affitto a Castellanza. La convalida dell’arresto è arrivata ieri, mercoledì 24 febbraio.

È dall’estate del 2020 che i Falchi stavano indagando sullo smercio di droga nelle aree limitrofe alla stazione ferroviaria, in corso Italia, piazza Don Luigi Sturzo e via Palestro. I controlli hanno permesso di accertare la presenza di alcuni “gestori” dello smercio al dettaglio di sostanze stupefacenti in particolare nelle aree centrali. È stato in questo contesto che gli agenti sono riusciti ad individuare il 22enne italiano, nullafacente e pregiudicato.

Il cerrese aveva inizialmente un appoggio in un appartamento dell’Oltrestazione, dove gestiva l’approvvigionamento e lo smercio delle sostanze stupefacenti, in particolare hashish e marijuana. Nell’ultimo periodo il 22enne, sentendo la pressione dei controlli, ha deciso di traslocare a Castellanza. I Falchi, però, non lo hanno perso di vista e hanno atteso il momento giusto, ossia l’arrivo del carico di stupefacenti. Quando gli uomini del Comando di corso Magenta hanno fatto irruzione nel monolocale hanno trovato gli 11 chili di droga il cui valore di mercato si aggira intorno ai 100mila euro. L’arrestato è stato condotto nel carcere di Busto Arsizio in attesa di convalida da parte del G.i.p. e la droga è stata sequestrata.

L’attività è il risultato di una minuziosa indagine condotta dagli operatori della Polizia Locale su delega della Procura di Busto Arsizio, che ha fatto emergere un filone di spaccio che riforniva l’intera area del Legnanese.

«Innanzitutto un plauso alla Polizia Locale che ha portato a termine con risultati così brillanti un’operazione estremamente delicata e che dà un duro colpo ai traffici criminali – dichiara l’assessore al Benessere e Sicurezza sociale Anna Pavan-. Giova ricordare che questa attività importantissima si inquadra in un lavoro globale di presidio del territorio che agisce anche su quei fenomeni di minore gravità che però minano la vivibilità e sono particolarmente avvertiti dalla nostra comunità».

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 24 Febbraio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore