Quantcast

Letture per bimbi e gadget “Made in Legnano”, la Contrada Sant’Ambrogio vicina alla comunità

Prosegue il nostro viaggio, con il prezioso contributo di Serena Vicidomini, nelle contrade del Palio di Legnano in questa emergenza sanitaria che ha costretto i contradaioli a stare lontani dai manieri e a cercare nuove attività “a distanza”

Contrada Sant'Ambrogio e pandemia

Prosegue il nostro viaggio, con il prezioso contributo di Serena Vicidomini, nelle contrade del Palio di Legnano in questa emergenza sanitaria che ha costretto i contradaioli a stare lontani dai manieri e a cercare nuove attività “a distanza” per recuperare una parte di quella socialità perduta, sempre nel rispetto delle normative covid.

Galleria fotografica

Contrada Sant'Ambrogio e pandemia 4 di 8

Perchè il focus di una contrada è proprio la condivisione della quotidianità, e lo sa bene Sant’Ambrogio che dal primo lockdown ad oggi continua a progettare iniziative per restare più uniti. «Ci siamo mobilitati subito con la prima chiusura – spiega Silvia Mocchetti, castellana della contrada gialloverde –. Abbiamo convertito in dirette Facebook gli eventi sulla storia del cinema e del palio che avevamo in programma. Ci siamo anche organizzati per la colletta alimentare in modo da aiutare la Caritas e la mensa cittadina»

I bambini sono stati tra i più colpiti dall’isolamento e il loro bisogno di giocare e trovare nuovi stimoli è sempre implacabile. Per questo i contradaioli hanno deciso di svolgere attività da remoto che potessero coinvolgere i più piccoli. «Abbiamo aperto gruppi di lettura e organizzato contest manuali – ci racconta Silvia– , come costruire un portamatite personalizzato e creare lo stemma di Sant’Ambrogio con spugne, pasta da modellare e tutto ciò che si poteva trovare in casa. I bimbi ci hanno mandato tantissime foto dei loro lavoretti, siamo contenti di essere riusciti a intrattenerli un po’». Tra le iniziative anche simpatiche videoricette a cura dei contradaioli.

Ora lo sguardo è rivolto agli esercenti messi in difficoltà dall’alternarsi di zona gialla e zona arancione: Sant’Ambrogio ha pianificando pasti delivery organizzati da ristoranti della città, la promozione di regali di Natale ideati da commercianti locali e da febbraio venderanno gadget giallo-verdi, realizzati da due negozianti di Legnano, per decorare casa con i colori simbolo della contrada.

«Adesso – conclude la castellana – stiamo ristrutturando il nuovo maniero e non vediamo l’ora di poterci rientrare. Quando ho sentito della possibilità di fare il Palio a settembre, ho pensato “speriamo!”: mancano tante sicurezze ma non la voglia di affrontare la vita».

#contradeepandemia

di valeria.arini@legnanonews.com
Pubblicato il 02 Febbraio 2021
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Contrada Sant'Ambrogio e pandemia 4 di 8

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore