Quantcast

Arte e giochi in piazza contro il disagio giovanile, a Legnano il progetto “Reload on the road”

Si parte martedì 2 febbraio in piazza San Magno con “Sporteen”, una proposta di attività sportive, mentre negli altri giorni si succederanno il laboratorio artistico “Mail art” e Social Park

Generica 2020

Più controlli da parte delle forze dell’ordine, da una parte, interventi educativi per prevenire il disagio giovanile e la dispersione scolastica, dall’altra. E’ doppio e integrato, come annunciato dal sindaco Lorenzo Radice in un video lanciato sui social,  l’approccio con cui il Comune di Legnano vuole affrontare il tema della sicurezza sociale.

Così, dopo l’ordinanza per limitare l’uso di alcol alle Gallerie Cantoni e i pattugliamenti sui bus per bloccare i comportamenti problematici di alcuni giovani,  martedì 2 febbraio alle 16.30 in piazza San Magno, partirà “Reload on the road”, il progetto che riguarda la dispersione scolastica e il contrasto alla povertà educativa opportunamente rimodulato per l’emergenza covid.  L’amministrazione comunale ha infatti concordato con la cooperativa Albatros, il soggetto capofila di“Reload”, di “trasformare” l’attività svolta a partire dal 2018 nelle scuole in un laboratorio urbano a cielo aperto.

IL PROGETTO – Martedì, in particolare, il pomeriggio (16.30 – 18.30) sarà all’insegna di “Sporteen”, una proposta di attività sportive, mentre negli altri giorni si succederanno il laboratorio artistico “Mail art”; Social Park, giochi in tema di comportamento a rischio e di benessere; “Digital mind station”, creazioni e condivisioni con lo smartphone; Playground, programma di “giochi, quiz e chiacchiere”. Data la situazione, la prima settimana sarà di sperimentazione, con l’intento di proseguire per sei settimane e, dopo ulteriore verifica, sino all’estate.

Le attività della prima settimana di febbraio si svolgeranno sempre in piazza San Magno, mentre dall’8 al 12 febbraio si terranno nell’altro ambiente di “Reload on the road”, la Galleria Cantoni. Quindi si procederà a settimane alterne nei due luoghi. I soggetti coinvolti nel progetto sono sette: coop Albatros (capofila), Spazio Ars e le cooperative Energicamente, Elaborando, La Ruota, Serena e Stripes: ««È evidente a tutti che nel periodo pandemico siano stati i ragazzi a soffrire di più perché è stata tolta loro quella componente fondamentale della quotidianità rappresentata dalla socializzazione –sottolinea l’assessore all’Istruzione Ilaria Maffei –. Proprio per limitare uno stato di disagio che può essersi acuito
rilanciamo questo progetto proponendo ai giovani un modo di stare insieme rispettoso delle regole e la possibilità di impiegare in maniera divertente e costruttiva il tempo. Si tratta di un progetto che sposa appieno l’idea di questa giunta in tema di sicurezza e benessere: le situazioni che possono originare dal disagio giovanile non devono soltanto essere oggetto di controllo, ma devono essere affrontate attraverso
percorsi educativi e preventivi. Reload on the road è uno di questi; un ulteriore tassello dell’attenzione verso i nostri concittadini più giovani che si aggiunge a progetti di educativa di strada come Jump around».

Tutte le attività ludico-ricreative si svolgeranno osservando la normativa vigente in materia di covid 19 e adottando precauzioni quali la raccolta dei nominativi dei partecipanti, l’allestimento di postazioni con mascherine e gel, l’esposizione di messaggi con il comportamento corretto da tenere. Ricadendo ancora Legnano in zona Arancione l’iniziativa avrà per adesso come obiettivo quello di intercettare i ragazzi e le ragazze che vivono spontaneamente i luoghi pubblici della città. Lo stesso allestimento sarà ridotto al minimo con un semplice tavolo per le attività.

di valeria.arini@legnanonews.com
Pubblicato il 29 Gennaio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore