Quantcast

A Legnano si lavora per creare la Consulta Giovani con associazioni, manieri e studenti

Aperta ai ragazzi dai 16 ai 26 anni, la Consulta, in fase di costituzione, ha lo scopo di presentare proposte e progetti riguardanti tematiche giovanili

Luca Benetti

Avviato a Legnano il processo per la creazione della Consulta Giovani per «costruire insieme un organo che possa portare in Comune il parere di tutti», spiega il consigliere comunale dei Giovani Democratica, Luca Benetti, tra i promotori dell’iniziativa.

Aperta ai ragazzi dai 16 ai 26 anni, la Consulta (organo consultivo del Consiglio Comunale ndr) ha lo scopo di presentare proposte e progetti riguardanti tematiche giovanili. Sotto la supervisione di Guido Bragato, assessore alla Cultura Sport e Qualità della Vita, Benetti vuole lavorare per creare un gruppo unito e strutturato che non solo si occupi di dettare l’indirizzo politico delle attività proposte in Comune, ma anche di creare una rete giovanile che possa supportare i singoli progetti. Per questo sono stati coinvolti i rappresentanti d’istituto delle scuole superiori locali, le associazioni giovanili e i giovani che partecipano alla vita cittadina attraverso i manieri e le parrocchie.

«Abbiamo da poco iniziato le riunioni con i possibili partecipanti – spiega il consigliere comunale – ed è stato subito chiarito che ogni decisione sarà valutata ed eventualmente approvata tenendo conto dell’opinione tutti. Non sappiamo ancora quanti saranno i membri della consulta, per il momento abbiamo proposto 20-30 persone ma tutto deve essere ancora concordato. L’obiettivo è sicuramente quello di permettere alla Consulta di interagire col l’amministrazione comunale per portare iniziative proposte che riguardano i giovani di Legnano, attraverso un programma politico inclusivo e costruito con i cittadini».

di valeria.arini@legnanonews.com
Pubblicato il 26 Gennaio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore