Quantcast

Brumana e i solarium: “Mi auguro che l’influenza di riLegnano sulla Giunta sia modesta”

L'avvocato del Movimento dei cittadini interpreta la posizione di riLegnano come contraria al recupero delle strutture e va al contrattacco

legnano solarium

Altro che un sogno come lo definisce l’Associazione riLegnano. «Il salvataggio dei solarium – ribatte Franco Brumana consigliere di opposizione – non può essere concepito come un “sogno” perché costituisce un dovere civico e legale previsto anche dall’ art.9 delle Costituzione. L’omissione delle opere necessarie a preservare i solarium e’ pure sanzionata dall’ art. 733 del codice penale».

La reazione del leader del Movimento dei cittadini è successiva al comunicato di riLegnano in cui la lista civica al governo della città pone alcune condizioni per il recupero dei solarium, circostanza assolutamente sgradita a Brumana.

«Nessuno si era posto il problema dell’ utilizzo della torre di Pisa, quando vennero eseguiti i lavori per prevenirne il crollo – un passaggio della replica in riferimento al giudizio espresso da riLegnano – . Così come non ci si deve chiedere se possono essere utilizzati per scopi pratici un quadro o una statua da restaurare. Non si tratta di spendere soldi solamente per salvare la memoria storica, che peraltro è importante per l’identità di una città e per i sentimenti dei suoi abitanti. Le somme da impiegare saranno ben spese e potranno essere ricavate evitando gli sprechi in opere pubbliche inutili o dannose, come quelle per esempio eseguite durante la giunta Centinaio appoggiata da RiLegnano, oppure attingendo ai finanziamenti comunitari o regionali».

E Brumana è ancora più duro con riLegnano quando scrive «si spera che l’influenza di RiLegnano sulla giunta sia molto modesta e che la scarsa volontà politica e le titubanze manifestate recentemente per il salvataggio dei solarium non dipenda da questa componente della maggioranza comunale. Se invece questa forza politica avesse la forza di condizionare l’amministrazione comunale di Legnano, alla celebrazione del centenario nel 2024 non ci resterebbe che ammirare le panchine volute da RiLegnano al posto dei solarium, che purtroppo sarebbero ormai distrutti».

Per il post integrale di Franco Brumana, cliccare qui

di direttore@legnanonews.com
Pubblicato il 17 Gennaio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore