Quantcast

Contributi comunali alle microimprese, accettate 270 domande

Con questi numeri la quota erogata per ognuna delle 202 domande presentate e accettate dai commercianti in sede fissa è stata fissata in poco più di 1.270 euro, ridotta a circa 635 euro per ognuno dei 68 ambulanti ammessi al bando

negozio chiuso coronavirus

Sono 270 le microimprese legnanesi che beneficeranno dei ristori comunali destinati a chi è stato costretto a chiudere, parzialmente, o totalmente, la propria attività a causa dell’emergenza sanitaria.

L’amministrazione comune ha messo a disposizione 300mila euro, somma ricavata dall’avanzo di amministrazione per dare un contributo a fondo perduto per aiutare  commercianti in sede fissa e ambulanti. Le richieste pervenute sono state 301, di cui 4 annullate perché doppie (sono state presentate due volte), mentre 31 di queste non sono state ammesse. Di queste, 202 sono di commercianti in sede fissa e 68 di ambulanti: i primi riceveranno un contributo di 1.270 euro, i secondi di 635 euro.

 

di valeria.arini@legnanonews.com
Pubblicato il 04 Gennaio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore