Quantcast

Il lockdown serale a Legnano svuota completamente il centro. Tensione a Milano

In piazza soltanto una pattuglia della Polizia Locale e una gazzella dei carabinieri. Nella settimana dal 19 al 25 ottobre, 160 servizi delle autorità per verificare il rispetto della quarantena e delle norme Anti Covid

Prima serata di lockdown alle 18, con bar, ristoranti e locali pubblici chiusi anche a Legnano, dove in pieno centro le immagini registrate danno l’idea di un vero e proprio… deserto. Contrariamente a quanto sta accadendo a Milano, dove attorno alle 21, decine di persone sono per strada a contestare il DPCM (clicca qui)

Con noi a documentare anche questa chiusura, che vede i legnanesi particolarmente obbedienti, soltanto una pattuglia della Polizia Locale e una gazzella dei carabinieri.

Organi di controllo, insieme alla Polizia di Stato, che nella settimana dal 19 al 25 ottobre hanno effettuato 160 servizi volti a verificare il rispetto della quarantena e delle norme Anti Covid. Nell’ultimo fine settimana è stata controllata una trentina di attività. Cinque le sanzioni elevate agli esercizi, quattro a cittadini.

Sanzioni, in qualche caso, non tanto apprezzate e di recente contestate da commercianti, ritenutisi colpiti in maniera eccessiva, come il titolare del Sipario Alcolico che ha invocato maggior elasticità e comprensione.

“Nei controlli ai locali pubblici, un po’ più di elasticità, stiamo chiudendo tutti!”

 

di valeria.arini@legnanonews.com
Pubblicato il 26 Ottobre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore