Quantcast

Galleria Cantù di Legnano, la Polizia di Stato identifica gli autori del degrado

I poliziotti hanno identificato alcuni soggetti che, nei giorni scorsi, hanno sostato sotto la galleria e anche sporcato in prossimità della casa parrocchiale San Magno

Galleria Cantù Legnano

Identificati i frequentatori “maleducati” della galleria Mons. Cantù di Legnano. La Polizia di Stato di Legnano, a seguito delle ripetute segnalazioni giunte anche alla nostra redazione , ha deciso di tenere maggiormente contrillato il passaggio che unisce piazza San Magno a via Gilardelli.

Dopo le verifiche del caso, i poliziotti hanno identificato alcuni soggetti che, nei giorni scorsi, hanno sostato sotto la galleria e anche sporcato in prossimità  della casa parrocchiale San Magno. Adesso, la situazione, secondo il Commissariato di Legnano, è sotto controllo.

In generale, però, resta difficile porre rimedio alle azioni provocate dalla «maleducazione della gente». Comportamenti scorretti e spesso denunciati con amarezza anche da mons. Angelo Cairati, prevosto della città. Azioni compiute non solo da giovani senza rispetto per il bene pubblico, ma anche da «genitori e nonni che, non trovando un bagno, fanno urinare i bambini contro i muri della basilica, appena restaurata».

Ricordiamo che il disagio per il degrado e la sporcizia, compresi evidenti segni di escrementi, umani e non, avevano portato mons. Cairati a prevedere una rottura della convenzione con il Comune e ad avanzare l’ipotesi di una chiusura del passaggio, di proprietà della parrocchia.

di gea.somazzi@legnanonews.com
Pubblicato il 17 Ottobre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore