Quantcast

Via le bandiere arancioni dal Monumento al Guerriero di Legnano

Oggi, mercoledì 7, ecco l'arrivo dei vigili del fuoco con l'autoscala per ripulire il monumento dalle bandiere che hanno festeggiato Radice sindaco. La svista de Il Foglio che pubblica una foto d'archivio collegata al Palio

Elezioni a Legnano

Il monumento del Guerriero a Legnano diventa sempre un simbolo cui far riferimento per celebrare i propri successi. Accade per il Palio, lo sport e in questi giorni di post-elezioni anche per festeggiare il neo sindaco Lorenzo Radice. Nella serata di lunedì, infatti, “arditi” sostenitori della coalizione vincitrice sono saliti in cima all’Albertone e hanno collocato due bandiere di colore arancio, quello scelto appunto da Radice per contraddistinguere la sua compagine.

Galleria fotografica

Via le bandiere arancioni dal Monumento al Guerriero 4 di 6

Oggi, mercoledì 7 ottobre, come avviene in queste circostanze, ecco l’arrivo dei vigili del fuoco con l’autoscala per ripulire il monumento. Operazione ripresa con i telefonini da diversi passanti e curiosi.

La notizia del monumento vestito con i colori della vittoria arancio non è sfuggita alla stampa nazionale. Peccato che l’immagine ripresa, ad esempio, dal quotidiano Il Foglio avesse come riferimento il Palio e non le elezioni. Ripetiamo, peccato, perchè il servizio è ricco di tanti riferimenti storici interessanti, frutto sicuramente di un attento studio delle tradizioni legnanesi da parte del cronista.

Errore immediatamente commentato sui social  da Federico Colombo, già capogruppo della Lega Legnano nella passata amministrazione: «Amici de Il Foglio – il suo pensiero – , al netto di un’analisi politica approssimativa e di parte, a Legnano abbiamo i comunisti sbiaditi e new-age (arancioni e cattolici). Il rosso e blu li lasciamo alle contrade».

di direttore@legnanonews.com
Pubblicato il 07 Ottobre 2020
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Via le bandiere arancioni dal Monumento al Guerriero 4 di 6

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore