Quantcast

Lorenzo Radice sindaco a Legnano, vince con il 54% dei voti

Il centrosinistra torna a governare con un candidato giovane che ha battuto Carolina Toia. Nessun primo sindaco donna, dopo che il centrodestra era avanti di dieci punti al primo turno.

Lorenzo Radice è il nuovo sindaco di Legnano. Ha vinto il ballottaggio con Carolina Toia, ottenendo 11.733 preferenze, pari al 54,04%. La sua avversaria si è fermata a 9.977 voti.

Galleria fotografica

Diretta elezioni 4 di 16

Le previsioni indicavano un possibile testa a testa, invece, già dopo lo spoglio nelle prime sezioni, dal centro alle periferie, è subito emerso il vantaggio del candidato in “arancione”, colore scelto da Lorenzo Radice per caratterizzare la sua compagine composta da Partito Democratico, riLegnano e Insieme per Legnano – Legnano Popolare.

Nessun primo sindaco donna, quindi, a Legnano, ma un primo cittadino giovane, tra i più giovani della storia locale. Un sindaco con idee chiare, come ha dimostrato la strategia scelta nel ballottaggio, rifiutando apparentamenti che profumavano di una politica mai apprezzata da Radice e dalla sua coalizione.

Con questo governo cittadino, emerge in maniera robusta un’area cattolica importante a sostegno di Radice che influirà soprattutto in ambito sociale e assistenziale. Un governo dove non mancheranno figure storiche della politica legnanese. Un mix, insomma, per far ripartire la città anche in un ambito che, in questo periodo difficile e di tanti disagi, ha bisogno di attenzione.

Fondamentale sarà anche un ricambio generazionale. In consiglio comunale, Radice sarà supportato da diversi giovani che rappresentato i suoi “centurioni”, ragazzi con i quali ha iniziato la campagna elettorale, conquistato il ballottaggio e, oggi, vinto.

LA LUNGA DIRETTA VIDEO

Lorenzo Radice ha vinto ovunque. Anche in quelle sezioni dove la sua avversaria aveva dominato nel primo turno, ha saputo capovolgere anche in maniera clamorosa il divario. Nel primo turno, Carolina Toia aveva ottenuto 11.615 voti. Oggi si è fermata appena sotto i 10mila. L’elettore di centrodestra non è andato a votare, convinto che Radice non avrebbe mai potuto recuperare il distacco di dieci punti percentuali? Un po’ questo e un po’ quello. Pensare infatti che 1.600 dell’elettorato del centrodestra siano finiti dall’altra parte, è davvero un giudizio difficile da supportare con convinzione.

LA DIRETTA DURANTE LO SPOGLIO  – TUTTI I DATI ELETTORALI

di direttore@legnanonews.com
Pubblicato il 05 Ottobre 2020
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Diretta elezioni 4 di 16

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore