Quantcast

Legnano messa a ferro e fuoco, l’allarme di monsignor Cairati

Le violenze in città commentate da mons. Angelo Cairati alla fine della celebrazione della messa all'aperto all'oratorio S.Magno

Generico 2018

Da ieri la redazione è invasa da immagini e video sulle risse che stanno caratterizzando il primo fine settimana di… liberi tutti che liberi tutti non è. Sta destando preoccupazione, profonda, la movida legnanese caratterizzata da scontri diurni e notturni, soprattutto nelle piazze e nelle vie del centro. L’ultimo episodio risale alla serata di ieri, quando un giovane per sfuggire agli inseguitori si è rifugiato in un negozio di piazza don Sturzo. Proprietari e clienti hanno temuto il peggio, ci racconta un testimone.

Stamane, il problema è stato ripreso da mons. Angelo Cairati alla fine della celebrazione della messa all’aperto all’oratorio S.Magno: «In un momento in cui manca l’autorità civile, pur con tutto il buon lavoro dei commissari, mi assumo io la responsabilità di far sentire la voce del prevosto. Nelle ultime sere, c’è stato il ferimento di un giovane. La notte scorsa la città è stata sconvolta da risse in centro e da comportamenti esagerati nel parco di via Diaz. I freni inibitori dei giovani si sono spezzati e la macchina umana si è scatenata, alimentata probabilmente dalla droga e dall’alcol. Io apprezzo molto il lavoro delle forze dell’ordine, ma tutto questo deve cessare. Bisogna aggiungere qualcosa, perchè così non va bene».

«Legnano non merita di essere messa a ferro e fuoco da chi, forse, arriva da fuori e che, non essendo riconoscibile in città, esagera nei suoi comportamenti. Ho avuto modo di vedere le immagine delle risse. Non è cosa che dà lustro alla città. Vediamo di preparare una bella estate per i nostri giovani, ma non in quel modo che stiamo vedendo in questi giorni. Spero così che anche l’autorità pubblica, già avvertita da me e da altri, possa intervenire».

di direttore@legnanonews.com
Pubblicato il 24 Maggio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore