Quantcast

Al via i lavori alla rete idrica a San Giorgio: 1.300 metri di nuove tubature

I lavori alla rete idrica riguarderanno via Gerli, piazza IV Novembre, via Battisti, via XXV Aprile, vicolo della Rosa, via Lombardia e via Corridoni

Dopo il guasto alla rete idrica, sacchetti di acqua in distribuzione a Castellanza

Riqualificazione in vista per la rete idrica di San Giorgio su Legnano: a partire da martedì 14 giugno in paese prenderanno infatti il via i lavori per il rifacimento di alcuni tratti della rete dell’acquedotto, che porteranno alla sostituzione di 1.300 metri di tubature tra via Gerli, piazza IV Novembre, via Battisti, via XXV Aprile, vicolo della Rosa, via Lombardia e via Corridoni.

L’intervento, che verrà effettuato da Cap Holding, gestore della rete idrica, e prevede un costo complessivo di 700mila euro, si è reso necessario a causa delle perdite a carico della rete dell’acquedotto riscontrate anche di recente: nonostante i lavori di pronto intervento abbiano temporaneamente risolto i problemi, infatti, le analisi effettuate hanno evidenziato la necessità di un intervento di portata più ampia che vada a sostituire con nuove tubature quelle attualmente esistenti, che a stretto giro di posta potrebbero non garantire più un servizio efficiente.

lavori rete idrica san giorgio

Nel tentativo di limitare il più possibile i disagi alla circolazione, la scelta è stata quella di allestire il cantiere in estate, quando le scuole sono chiuse e il volume di traffico è solitamente inferiore, e di procedere a tratti, modificando la viabilità di volta in volta in corrispondenza del punto dove i tecnici saranno all’opera. I lavori – monitorabili dal sito di Cap Holding -partiranno dallo snodo verosimilmente più critico per la circolazione, ovvero quello che interessa il centro del paese: si inizierà infatti da via Gerli, con l’intervento che riguarderà prima il tratto tra piazza Mazzini e via Visconti di Modrone e poi quello tra via Visconti di Modrone e via al Donatore. Durante i primi due slot dell’intervento, che richiederanno all’incirca tre settimane a testa, sarà garantito il passaggio di pedoni e ciclisti ma, complici le dimensioni ridotte dell’arteria stradale, le auto non potranno circolare né parcheggiare nell’area di cantiere se non dalle 18 alle 7.30.

Si passerà poi a piazza IV Novembre, dove gli operai lavoreranno per circa tre settimane: a disposizione dei veicoli in questo caso rimarrà una sola carreggiata e sarà in vigore il divieto di sosta nelle aree normalmente adibite a parcheggio per garantire il senso di marcia alternato. Lo step successivo per il cantiere sarà in via Battisti, dove sono previste due settimane di lavori e la sola occupazione della pista ciclabile. Questa prima fase dell’intervento sarà seguita dalle analisi dell’acqua che scorre nella nuova rete idrica per verificarne la qualità, che richiederanno circa due settimane durante le quali la viabilità tornerà quella di ogni giorno, e dallo spostamento delle utenze sulla nuova rete, che necessiterà di altre due settimane di tempo.

Il cantiere per il restyling della rete idrica si sposterà poi mano a mano in via XXV Aprile, vicolo della Rosa, via Lombardia e via Corridoni, dove entrerà in vigore il divieto di sosta per garantire il senso di marcia alternato. Come per quella del centro cittadino, per ogni tratta di tubature posata verranno effettuate le analisi di potabilità per poi ricollegare le utenze alla nuova rete. Durante i lavori non verrà comunque sospesa l’erogazione dell’acqua, salvo che al momento del collegamento degli allacciamenti alla nuova rete di cui sarà comunque data comunicazione per tempo. Una volta conclusa la riqualificazione delle rete idrica, alla quale verrà “abbinata” la posa del tritubo per la fibra ottica, verrà ripristinato in tutti i tratti interessati il manto stradale.

di leda.mocchetti@legnanonews.com
Pubblicato il 09 Giugno 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore