Quantcast

San Giorgio, ecco le idee dei candidati alle elezioni per la sicurezza

LegnanoNews ha messo a confronto le proposte dei tre candidati alle prossime elezioni amministrative di San Giorgio su Legnano per la sicurezza

piazza mazzini san giorgio su legnano

La sicurezza, tra i “numeri” forniti dalla Forze dell’Ordine che fotografano la situazione reale e le richieste dei cittadini che danno voce a quello che viene percepito da chi vive i paesi e le città, è da sempre uno dei temi “caldi” della campagne elettorali e uno di quelli con cui più spesso, anche a urne chiuse, i primi cittadini e le loro squadre di governo cittadino si devono confrontare. Per questo LegnanoNews ha deciso di mettere a confronto le proposte in tema di sicurezza inserite nei programmi elettorali dai tre candidati che si contenderanno alle urne la fascia da sindaco alle elezioni amministrative di San Giorgio su Legnano di domenica 12 giugno.

VIVERE SAN GIORGIO

Presidio del territorio, incontri nelle scuole e un assistente civico per coordinare l’attività del controllo di vicinato: sono queste le idee di Vivere San Giorgio e del suo candidato Claudio Ruggeri. «La percezione di sicurezza, al di là dei numeri reali registrati riguardanti furti, rapine, violenze, passa attraverso un maggior presidio del territorio – sottolinea Ruggeri -. Per questo siamo convinti che la scelta del comando unico con Canegrate, l’adesione al sistema integrato delle Polizie Locali, l’aumento di varchi di lettura targhe dei veicoli e di sistemi di videosorveglianza vadano in questa direzione. Poi c’è il contributo imprescindibile dei cittadini, attraverso le segnalazioni e il controllo di vicinato a cui affiancheremo la figura dell’assistente civico con la funzione di coordinarne le attività. Sarà fondamentale lavorare anche sul fronte scuola con l’aiuto di esponenti delle Forze dell’Ordine per trattare tematiche sensibili come il bullismo, l’uso di droghe e la violenza sulle donne. Importante, per la sicurezza, sarà la cura e la pulizia delle aree e dell’illuminazione pubblica».

polizia locale canegrate san giorgio

FORZA ITALIA

Forza Italia e il suo candidato Francesco Nuccio puntano su illuminazione pubblica, videosorveglianza e un presidio dei Carabinieri che sfoci nella realizzazione di una vera e propria caserma. «La tematica della sicurezza è un bisogno sempre più crescente ed attuale – spiega Nuccio. Nel breve periodo, ritengo importante aumentare la presenza sul territorio comunale della Polizia Locale – mi riferisco in particolare al Comando unico di Polizia Locale di Canegrate – San Giorgio su Legnano -, così da rafforzare il rapporto di vicinanza con i cittadini ed il loro impatto di deterrenza su atti vandalici e di micro-criminalità. Questa vicinanza deve favorire un rapporto di sinergia, collaborazione, fiducia reciproca, volta anche ad incentivare il cosiddetto controllo del vicinato. Altro punto realizzabile nel breve è il miglioramento dell’illuminazione dove carente e l’attivazione di videosorveglianza in aree sensibili. Nel medio-lungo periodo è invece nostro obiettivo avviare un processo per istituire un presidio fisso dell’arma dei carabinieri, per giungere alla realizzazione di una caserma».

UNITI PER SAN GIORGIO

Videosorveglianza, attività commerciali aperte in orario serale, controlli e soprattutto il ritorno del Comando di Polizia Locale a San Giorgio: è questa la ricetta per Adriano Solbiati e Uniti per San Giorgio. «Vogliamo riportare il comando del Corpo di Polizia Locale nella sede del nostro comune, aumentando l’organico del personale. Intendiamo procedere con l’estensione dei sistemi di videosorveglianza verificando costantemente il corretto funzionamento delle telecamere già presenti. Sarà rivolto il massimo impegno per contrastare la microcriminalità e lo spaccio di droghe. Verranno controllate le occupazioni di alloggi non in regola con le condizioni di previste per ottenere la residenza. Si proporrà ad alcune attività commerciali di proseguire l’apertura anche nelle ore serali per creare luoghi di aggregazione. Istituiremo la figura del “nonno vigile” che assisterà i bambini all’apertura e alla chiusura delle scuole.

di leda.mocchetti@legnanonews.com
Pubblicato il 31 Maggio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore