Quantcast

Verso la giornata mondiale della bicicletta, Fiab Canegrate: “Cambiamo i nostri stili di vita”

Il 3 giugno sarà la giornata mondiale della bicicletta e la Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta ha scelto di puntare tutte le proprie iniziative in giro per l’l’Italia sul Bike to School

fai valle olona bici bambini

Sono due gli appuntamenti promossi dall’assemblea Generale dell’Onu per concentrare le energie su un lavoro di sensibilizzazione dei cittadini per tutto ciò che fa soffrire la nostra Madre Terra.

Il 3 giugno sarà la giornata mondiale della bicicletta: la Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta ha scelto di dedicare questo appuntamento annuale puntando tutte le proprie iniziative in giro per l’l’Italia sul Bike to School, attivo anche a Legnano.

Sfida in bici fra contrade e nelle scuole a Legnano: guadagna chi pedala di più

Da mesi FIAB e la società Italiana Pediatri ribadiscono infatti l’importanza di queste buone pratiche per alunni, studenti e famiglie. Non soltanto perché la mobilità ciclistica rende le città e le aree vicine agli istituti più sicure e vivibili. In un’epoca in cui si parla tanto di salute e prevenzione, pedalare rappresenta un’abitudine quotidiana fondamentale: «In Italia purtroppo la grande maggioranza dei bambini non ha oggi il diritto di andare a scuola con le proprie gambe, a differenza dei loro coetanei europei, anche quelli di paesi dai climi particolarmente rigidi. La nuova sensibilità sul tema salute imposta dal Covid – dichiara Roberto Meraviglia, presidente Fiab Canegrate Pedala – può essere occasione per cambiare abitudini sbagliate e dannose per i nostri figli. E sono i medici ad affermarlo! Ricordiamo infine che la mobilità ciclistica e attiva rientrano tra le ricette che Comuni, città e Stati possono mettere in campo per raggiungere gli obiettivi dello sviluppo sostenibile fissati nell’Agenda 2030 dell’ONU».

La seconda data importante da celebrare sarà quella del 5 giugno, «in cui il mondo intero si dovrebbe fermare un momento a pensare alla sempre più pressante necessità di adottare misure efficaci per la protezione dell’ambiente». Si tratta della Giornata Mondiale dell’Ambiente istituita nel lontano 1974, non riguarda solo i potenti anche se è stata istituita dalle Nazioni Unite, ma riguarda ciascuno di noi l’ambiente è nostro: di chi se no? «Oggi – prosegue Meraviglia – rileviamo un’ambiente da salvare e si deve prendere coscienza che non è un fatto dovuto e scontato bensì da proteggere e salvaguardare con massima attenzione. E investimenti, di tempo, denaro, lavoro, parole e passaparola. Purtroppo, sono ogni anno più o meno gli stessi problemi che si susseguono, perché per decenni, “gattopardianamente”, si cambia per non cambiare mai. In questa giornata abbiamo l’opportunità per mettere un punto a capo. Lo può fare ogni Stato o semplice cittadino, partecipando o organizzando iniziative o campagne per la giornata stessa ma anche pianificando azioni più durature. Chiedo troppo se dico “sterzate” rispetto alla propria linea di sostenibilità ambientale?»

Il 25 giugno segnaliamo in particolare la pedalata di 100km in notturna lungo il Naviglio Grande e il Ticino: la carovana attraversa Milano in bici di notte, passa per piazza Duomo, pedala fino ad Arona. Qui tutte le informazioni per l’iscrizione https://witoor.com/bike-night/bike-night-milano-lago/

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 25 Maggio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore