Quantcast

Donazione di organi, Busto Garolfo #cittàdelSì

Sui social un messaggio del sindaco di Busto Garolfo Susanna Biondi in occasione della 25° Giornata nazionale della donazione di organi e tessuti

donazione di organi busto garolfo

Busto Garolfo città del sì. Palazzo Molteni ha aderito all’iniziativa lanciata in occasione della 25° Giornata nazionale della donazione di organi e ha affidato ai social un messaggio del sindaco Susanna Biondi per promuovere la campagna di sensibilizzazione messa in campo da Centro nazionale trapianti e Ministero della Salute: «La possibilità di scelta è quello che rende la città uno spazio di opportunità per i suoi cittadini. Le scelte che riflettono il senso civico a volte sono scelte naturali e comportano azioni semplici, come quella di dire il proprio “sì” alla donazione di organi e tessuti al rinnovo della carta di identità. Busto Garolfo è città del sì».

L’iniziativa prevede una campagna social con protagonisti i sindaci dei comuni italiani, dai più grandi ai più piccoli, una settimana di sensibilizzazione sulle reti Rai e uno spot radiofonico. Quest’anno la campagna nazionale “Donare è una scelta naturale” ha potuto contare anche sulla partnership con ANCI e sul supporto di Rai per il Sociale, oltre alla collaborazione delle associazioni del volontariato di settore. «#UnSìInComune spiega ANCI è il messaggio proposto ai cittadini per invitarli a dare il consenso alla donazione al momento del rinnovo della carta d’identità, ma ricordando anche che è possibile dire di sì subito online con la Spid attraverso l’Aido, l’Associazione italiana donatori organi».

In occasione della Giornata nazionale della donazione di organi, inoltre, il Centro Nazionale Trapianti ha diffuso l’ultima edizione dell’Indice del Dono, il rapporto che mette in fila i numeri delle dichiarazioni di volontà alla donazione di organi e tessuti registrate nel 2021 all’atto dell’emissione della carta d’identità nelle anagrafi dei 6.845 comuni italiani in cui il servizio è attivo.

L’indice è espresso in centesimi e viene elaborato tenendo conto di alcuni indicatori come la percentuale dei consensi, quella delle astensioni e il numero dei documenti emessi. A Busto Garolfo l’indice del dono nel 2021 si è attestato a 67,4 su 100, a fronte di una media nazionale di 59,23: rispetto alle 1.804 carte di identità elettroniche di maggiorenni emesse, sono stati 682 i sì, 105 i no e 1.017 le astensioni, con una percentuale di consensi del 86,66% a fronte di una media nazionale del 68,9%.

di leda.mocchetti@legnanonews.com
Pubblicato il 24 Aprile 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore