Quantcast

Vento forte sul Legnanese, a Parabiago “vola” via la scarpa sulla rotonda di viale Lombardia

Il vento forte che da questa mattina sferza il territorio ha "travolto" la scarpa rossa tacco 12 sulla rotonda tra viale Lombardia e via Po a Parabiago

vento forte parabiago scarpa rotonda

Il forte vento che dalle prime ore di oggi, lunedì 7 febbraio, sta sferzando la provincia di Milano non ha risparmiato il Legnanese, dove in mattinata le raffiche di vento, in base ai dati registrati dalle stazioni meteo del territorio, sono arrivate a toccare anche i 95 chilometri orari. E proprio a causa delle condizioni meteo a Parabiago ha letteralmente preso il volo la scarpa rossa tacco 12 che da qualche anno “colora” la rotonda tra viale Lombardia e via Po (nella foto sotto), finendo a bordo strada.

vento forte parabiago scarpa rotonda

Il meteo ha provocato anche altri danni nella città della calzatura legati alla caduta di alberi e rami coinvolgendo anche il cimitero di Villastanza, mentre la piscina di via Carso, proprio per le conseguenze portate con sé dal vento, rimarrà chiusa fino a mercoledì 9 febbraio: le raffiche, infatti, hanno danneggiato la copertura in plexiglas sopra la vasca ludica, e tecnici e operai sono già al lavoro per le operazioni di ripristino. Diverse abitazioni, inoltre, hanno riscontrato problemi ai tetti.

Il vento ha provocato danni anche in diversi comuni comuni della zona e al Parco Alto Milanese, dove Protezione Civile e Vigili del Fuoco sono stati chiamati agli straordinari per le tante richieste di intervento ricevute a causa di alberi, grondaie, tapparelle e cornicioni caduti o pericolanti, con ripercussioni in alcuni casi anche sulla viabilità stradale. A Milano e provincia solo in mattinata sono stati in tutto un centinaio gli interventi effettuati dai Vigili del Fuoco ed erano una settantina le richieste che all’ora di pranzo risultavano ancora in coda in attesa di un riscontro.

Situazione critica anche nel Varesotto: un grosso albero è caduto in via don Minzoni a Castellanza invadendo la carreggiata ma fortunatamente senza provocare, mentre a Laveno Mombello parte di una scuola primaria è stata letteralmente scoperchiata con conseguente evacuazione precauzionale di tre classi.

L’allerta arancione per il forte vento, scattata nella serata di domenica 6 febbraio, continuerà fino a sera. L’allarme lanciato dalla Protezione Civile parlava di raffiche fino a 90-110 chilometri orari e segnalava inoltre «possibili precipitazioni dalla notte, anche a carattere di breve rovescio su fascia pedemontana nella fase di ingresso del vento forte, e neve prevista sulle Alpi Retiche con accumuli non significativi al di sotto dei 1000 metri di quota».

di leda.mocchetti@legnanonews.com
Pubblicato il 07 Febbraio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore